TimGate
header.weather.state

Oggi 06 luglio 2022 - Aggiornato alle 07:00

 /    /    /  Bambini e concentrazione: come migliorare?
Bambini e concentrazione: come migliorare?

BAMBINI07 maggio 2019

Bambini e concentrazione: come migliorare?

Vediamo insieme come è possibile incrementare la concentrazione e i livelli di attenzione nei bambini.

Che i bimbi siano spesso distratti è un dato di fatto, è nella loro natura essere vivaci e sempre in movimento, ma a volte quando alla vivacità si aggiungono problemi dovuti alla scarsa concentrazione diventa un problema gestirli.

Se è vero che quando parliamo di concentrazione parliamo comunque di una fascia di età che va dai 3 anni in poi, è vero anche che anche nella fase precedente i bimbi possono essere indirizzati sulla giusta via. I bambini più piccoli passano rapidamente da un’attività a un’altra nel giro di pochi minuti, ed è normale sia così, quel che possiamo fare come genitori è abituarli ad esercizi che li educhino ad azioni organizzate in modo lineare, come ad esempio far riporre i libricini o i giochi prima di passare ai successivi.

I bambini più grandi, invece, potranno imparare a migliorare la loro concentrazione con qualche piccolo accorgimento da parte di noi grandi: l’ambiente che li circonda, in primis, se è in ordine e li tiene lontani da fonti di distrazione sarà un valore aggiunto. Diminuite il tempo che trascorrono con dispositivi digital, che di certo non aiutano in questo compito.

Utile anche creare routine giornaliere, che li abituino a fare le cose con costanza e organizzazione, ma anche ricorrere a qualche gioco che li supportano nella concentrazione, rilassandoli prima di intraprendere compiti o attività in cui la concentrazione è appunto necessaria.

I mandala da colorare potrebbero essere un ottimo aiuto per raggiungere questo obiettivo, ma anche la lettura ad alta voce, o giochi quali i memo aiutano ad allenare memoria e concentrazione e ad esercitare il loro livello di interesse.