TimGate
header.weather.state

Oggi 25 settembre 2022 - Aggiornato alle 13:36

 /    /    /  Come affrontare gli sbalzi d'umore in gravidanza
Come affrontare gli sbalzi d'umore in gravidanza

Sbalzi d'umore in gravidanza- Credit: iStock

MAMME07 gennaio 2020

Come affrontare gli sbalzi d'umore in gravidanza

di Melissa Viri

Ecco come affrontare gli sbalzi d'umore in gravidanza.

 

La gioia per l'arrivo di un bimbo può lasciare il posto a sentimenti contrastanti in bilico tra tristezza e felicità fuori controllo, sicurezza e sensazione di essere sopraffatta, euforia e ansia, con scoppi di pianto improvvisi per le ragioni più insignificanti.

 

È risaputo che la gravidanza sia un periodo psicologicamente complesso per la donna. La gestazione, infatti, provoca una serie di cambiamenti che si ripercuotono anche sulla psiche e sull'umore. A causare gli sbalzi d'umore sono gli ormoni tipici della gravidanza, i quali rendono la gestante facilmente irritabile e bisognosa di sostegno e comprensione.

 

Sbalzi d'umore in gravidanza: perché si verificano?

I cambiamenti ormonali tipici della gravidanza, oltre a provocare un affaticamento fisiologico naturale, modificano l'umore della donna. Alcuni fattori, come la mancanza di un partner comprensivo al proprio fianco che garantisca supporto di fronte agli innumerevoli stress che la gestazione porta con sé, possono aggravare la situazione, trasformando la gravidanza in un insieme di ansie e paure.

Gli sbalzi d'umore colpiscono in special modo nel primo e nel terzo trimestre: la donna, sentendosi sopraffatta dalle preoccupazioni sulla gravidanza e sul parto, alterna momenti di tristezza a stati d'animo di euforia ed è facile agli scoppi di pianto.

 

Come affrontare gli sbalzi d'umore in gravidanza

Di fronte agli sbalzi d'umore in gravidanza è necessario mantenere la calma e ricordarsi che sono assolutamente fisiologici.

I pianti improvvisi, i malumori, l'euforia, le esplosioni di rabbia, il senso di vulnerabilità e l'aumento dell'ansia sono una conseguenza dei cambiamenti ormonali e bisogna imparare a conviverci. Si può comunque cercare di ridurre questa emotività amplificata con una serie di rimedi molto semplici.

Il primo espediente consiste nel mantenersi sempre attive, per scaricare le tensioni e favorire la produzione di endorfine. Una passeggiata o una seduta di yoga, ad esempio, aiutano subito a ritrovare il buon umore.

 

Come superare le ansie e le paure in gravidanza

Quando gli sbalzi d'umore dipendono dai dubbi e dai timori che prendono tutte le neo-mamme, parlare con qualcuno, sia esso il partner o un'amica, può essere utilissimo per ridurre l'ansia.

Anche frequentare un corso di preparazione al parto può essere molto utile perché offre l'opportunità di condividere paure ed emozioni con chi sta affrontando la medesima condizione.

Se, però, la situazione comincia a diventare insostenibile e si manifestano i sintomi di una vera e propria depressione, sarà opportuno rivolgersi ad uno specialista che aiuti a superare con successo questa fase delicata.