TimGate
header.weather.state

Oggi 25 settembre 2022 - Aggiornato alle 13:36

 /    /    /  spiegare la religione ai bambini
Come spiegare la religione ai bambini

Bambini- Credit: Pexels

MAMME24 luglio 2020

Come spiegare la religione ai bambini

di Luciana Zompì

Un passaggio importante

Capita sempre che i bambini, arrivati a una certa età, inizino a porsi domande relative alla vita, andando nello specifico a chiedere delucidazioni su personaggi e creazioni, su religione e fede, su Dio, Gesù, Buddha e qualsiasi altro dio con cui si trovino a scontrarsi con racconti e lezioni.

Come spiegare dunque la religione ai bambini?

Spiegarne l’importanza come dimensione

Quello di un genitore o di un educatore che si trova a dover spiegare la religione ai bambini non è affatto un compito semplice, soprattutto se questo è intenzionato a far comprendere ai piccoli che esistono diverse dimensioni religiose e che ognuna di queste è importante per chi la pratica, crede e osserva.

Il primo punto quindi è insegnare questo modo di vedere le cose per educare il bambino al rispetto dell’altro e di se stesso, poi occorre spiegare e riuscire a rendere il concetto di entità che esistono, perché immaginate e pensate dall’uomo, ma che non si vedono, uno dei passaggi più complicati per i bambini, abituati al pragmatismo e alla semplicità dei pensieri.

La cosa più importante è far capire che, qualsiasi sia il nome che si voglia dare al dio di cui si parla, la sua esistenza è consolatoria, spesso è un atto di fede, fiducia massima, e che qualsiasi sia il modo in cui crediamo che si possa manifestare nella propria vita quel che conta è che ci si renda conto che può comportare scelte e abitudini e riti differenti, ma che questi non possono prescindere assolutamente dal rispetto per il prossimo, dalla gentilezza e dall’equità.