TimGate
header.weather.state

Oggi 25 maggio 2022 - Aggiornato alle 21:00

 /    /    /  Come spiegare le emozioni ai bambini
Come spiegare le emozioni ai bambini

Donna che gioca insieme a una bambina- Credit: iStock

MAMME27 settembre 2020

Come spiegare le emozioni ai bambini

di Luciana Zompì

Le emozioni nei bambini si presentano in modo travolgente, lasciandoli spesso perplessi

Insegnare a riconoscerle e a interpretarle

Ricordate il bellissimo cartoon Disney del 2015, Inside Out, che ruota attorno alla figura di Riley, una bimba di 11 anni la cui personalità ruota attorno alle varie emozioni, personificate ognuna con un personaggio?

 

Ecco, una buona base per partire nello spiegare le emozioni ai bambini potrebbe essere proprio questa, facendo vedere il cartone animato.

Non è facile, ma…

L’importante è cominciare! Le emozioni nei bambini si presentano in modo travolgente, lasciandoli spesso perplessi, perché non sanno come affrontarle, per questo gli adulti dovrebbero trovare il modo migliore per gestirle e per spiegarle, magari con una serie di giochi che divertano i bambini e rendano ogni cosa più chiara.

 

Uno spunto per fare un gioco a tema è quello di prendere una coppa in plastica e riempirla di palline colorate, per ogni colore verrà spiegato ai bambini che c’è una emozione corrispondente (es. rosso= gioia, blu= paura e via dicendo).

 

A turno ognuno, adulti includi, dovranno pescare una pallina e in base al colore e all’emozione rappresentata dovranno dire cosa li rende felici, magari, oppure cosa li rattrista.

 

Parlare delle emozioni aiuterà a far capire che siamo composti da tanti sentimenti differenti, che variano in base alle situazioni, alcune belle e altre meno.

 

Quel che conta è spiegare anche ai bambini che qualsiasi sia l’emozione che viviamo, è destinata a svanire dopo poco, soprattutto se non la tratteniamo a lungo e se ci abituiamo a fare un bel respiro e a pensare cose che ci piacciono e ci fanno stare bene.