Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 21 aprile 2021 - Aggiornato alle 15:53
Live
  • 16:30 | Salse fatta in casa: la maionese
  • 16:00 | Le grandi mostre che riaprono il 26 aprile
  • 16:00 | A chi andrà il patrimonio del principe Filippo
  • 15:35 | Covid-19 seconda causa di morti dopo i tumori a marzo-aprile 2020
  • 15:32 | Chi è Luca Ravenna: età, fidanzata e carriera
  • 14:30 | Facebook: ecco le Live Audio Room per sfidare Clubhouse
  • 14:00 | Come vincere bici, monopattini e giardini idroponici con TIM Party
  • 13:45 | “E dentro sono blu” è il nuovo singolo di Francesco Arpino, l’intervista
  • 13:44 | Covid, quali paesi hanno applicato il coprifuoco
  • 13:15 | Quali sono gli stili di arredo più amati
  • 12:48 | Deddy, inediti e testi del cantante di Amici 20
  • 12:38 | Coltivazione della soia e impatto ambientale, cosa dobbiamo sapere
  • 12:25 | Quali sono gli uccelli più rari?
  • 12:15 | La Cappella degli Scrovegni su Haltadefinizione
  • 12:14 | Setter irlandese: info e carattere di questa razza
  • 12:10 | Tutto su "Anna", la serie tv di Niccolò Ammaniti
  • 12:04 | 5 curiosità su Napoleone Bonaparte
  • 11:34 | Catherine Zeta-Jones e Michael Douglas festeggiano la figlia
  • 11:29 | Usa, condannato l'agente che uccise George Floyd
  • 11:18 | Il Borussia Dortmund vuole André Silva
Corso di preparazione pre parto, perché frequentarlo
MAMME 14 settembre 2019

Corso di preparazione pre parto, perché frequentarlo

Prepararsi al parto, corsi e quali scegliere per sé.

Ci sono vari modi per intendere la stessa cosa: corso pre-parto, corso di accompagnamento alla nascita e corso di preparazione al parto.

Ma vediamo più dettagliatamente cos’è, perché è utile frequentarne uno e in quale momento della gravidanza iscriversi ad un corso pre-parto.

Solitamente ci si iscrive ad un corso pre-parto intorno al settimo mese di gravidanza portandolo avanti fino a pochi giorni prima del termine.

Se siete alla prima gravidanza, frequentare un corso di preparazione al parto aiuta nell’acquisizione di informazioni utili ma, più di tutto, il corso pre-parto consente ad un gruppo di mamme di condividere le esperienze vissute, di fare amicizia, di supportarsi vicendevolmente.

Per le mamme che sanno già che affronteranno un parto cesareo, la partecipazione ad un corso di preparazione al parto è comunque utile: i corsi non trattano solo tematiche inerenti il parto spontaneo ma danno informazioni anche sull'intervento e l'anestesia.

La presenza del partner agli incontri sarebbe utile e auspicabile, sarebbe, però, ancora più bello che per i futuri papà venissero creati dei percorsi ad hoc.

Cosa possono venire a sapere i papà di utile frequentando o partecipando agli incontri?

Sapranno meglio cosa fare al momento del travaglio e potranno raccontare e  condividere la loro esperienze con altri padri e madri presenti.

Quali criteri seguire per scegliere il corso preparto più adatto a noi?

Moltissime strutture pubbliche o private offrono servizi di corsi preparto.
La scelta di quale corso frequentare dipende anche da noi e dalle nostre personali preferenze: se avete scelto di partorire in un determinato ospedale o clinica, potrebbe essere utile conoscere il personale e visitare il luogo dove il parto avverrà; prediligete i corsi che prevedano una parte pratica che alleni il pavimento pelvico, la respirazione e la percezione corporea; ci sono palestre, consultori, piscine che hanno una vasta gamma di corsi: dal pilates al maternal walking, allo yoga, all'acquaticità, tutti preparano in modo ottimale corpo e mente. 

I più visti

Leggi tutto su Donna