TimGate
header.weather.state

Oggi 03 ottobre 2022 - Aggiornato alle 11:01

 /    /    /  Filastrocche per la festa dei nonni
Filastrocche per la festa dei nonni

Nonna e nipote mentre cucinano insieme- Credit: iStock

BAMBINI25 settembre 2020

Filastrocche per la festa dei nonni

di Luciana Zompì

La festa dei nonni sta per arrivare e tra le idee più belle ci sono le filastrocche a loro dedicate

Divertenti, dolci, tutte da insegnare ai nostri bimbi

La festa dei nonni sta per arrivare e tra le idee più belle, oltre a quella di organizzare una festa ad hoc solo per loro, c’è anche quella di un pranzo o una cena tutti assieme, in cui i bambini magari raccontano le filastrocche per la festa dei nonni.

 

Che ne dite di una selezione ad hoc da appuntare e insegnare?

Classiche, ma anche rock!

Se non conoscete Jolanda Restano, vi consigliamo di andare sul suo sito filastrocche.it e rimediare, vi si aprirà un mondo dedicato proprio a questo tema, ricco di spunti creativi e bellissimi testi.

 

E proprio Jolanda ha composto una filastrocca del nonno bella, non troppo lunga e quindi anche facile da imparare:

 

C’è un amico assai speciale

con cui gioco niente male;

con lui scherzo, parlo, rido,

e felice a lui m’affido.

Se ho i compiti da fare

o se invece vo’ a giocare,

non importa, sai perché?

Lui è sempre accanto a me!

Che sia giorno, notte o sera,

alba, inverno o primavera,

che sia estate oppure autunno

io sto bene con il nonno!

 

Ma non possiamo assolutamente tralasciare di festeggiare anche le nonne vero? Quindi ecco per par condicio una filastrocca dedicata solo a lei, anche questa di Jolanda Restano:

 

Se son triste o sono solo

il tuo abbraccio mi consola,

mi conforta, mi guarisce

e il sorriso rifiorisce

sul mio viso e sul tuo volto:

tu sei sempre di conforto!

Sto con te in allegria

e le ore volan via:

cuciniam torte e frittelle,

mi racconti fiabe belle,

poi giochiamo insieme a carte

o ci improvvisiamo sarte!

Tu mi insegni i tuoi segreti,

rendi i giorni miei più lieti.

Tu maestra, io l’alunna:

Io ti adoro, cara nonna!

 

C’è una piccola filastrocca piuttosto conosciuta più che altro come aforisma, menzionato più volte nella sua ultima parte, che recita così:

 

Nessuno può fare

per i bambini piccoli

ciò che fanno i nonni.

I nonni cospargono

la polvere di stelle

sulla vita dei bambini.

 

Questa, un po’ più lunga, ma facile da imparare se i piccoli si impegnano a farlo un pezzo alla volta e per tempo, dice:

 

Se mamma non ha tempo di darvi sempre retta,

se anche il vostro babbo è sempre un po’ di fretta…

Sappiate, ciò succede in tutte le famiglie:

son tante le incombenze e il tempo spesso stringe.

Il lavoro, la famiglia, pulire e cucinare…

E il compito difficile di accudire e di educare.

E’ scomodo punire ed essere severi,

ma a loro tocca oggi… A noi nonni è toccato “ieri”.

Adesso i nostri compiti son molto differenti:

saremo disponibili, amorevoli e accoglienti.

Dedicheremo tempo ad ascoltarvi e consolarvi,

se avrete un dì un problema noi potremo anche aiutarvi.

Con noi voi scoprirete il meccanismo delle cose,

insieme le giornate non saranno mai noiose.

Saremo in vostro aiuto con saggezza ed esperienza

ed ogni spiegazione vi daremo con pazienza.

Potremo anche insegnarvi i tanti nomi delle piante,

di storie ne sappiamo e ne inventeremo tante.

Faremo insieme l’orto, pianterem delle verdure,

potremo anche raccogliere le fragole mature.

Faremo un bell’impasto e inforneremo un grande pane,

ne mangeremo tanto, finché passerà la fame.

Poi canteremo insieme, imparerete antichi balli

e ci scateneremo in un frenetico alligalli.

Con voi ci sentiremo meno adulti e più bambini

e costruiremo case con coperte e con cuscini.

Potremo organizzare se volete anche una gita,

vi insegneremo inoltre anche i valori della vita.

Andremo ad osservare in uno stagno dei girini,

avremo tanto tempo anche per coccole e bacini.

Se il cuore avrete in pena, venite senza indugio,

il nostro grande abbraccio potrà essere un rifugio.

Se squillerà il telefono e ci direte “Ti voglio bene”,

saremo meno soli anche quando non siamo insieme.

 

Idea in più: se i vostri bimbi amano cantare, potete insegnare anche le due canzoni dello Zecchino d’Oro a tema, Nonno Superman e Le tagliatelle di nonna Pina, le trovate ovviamente su YouTube.