Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 10 agosto 2020 - Aggiornato alle 01:00
Live
  • 22:16 | Libano: la crisi, dagli anni '70 ad oggi
  • 20:52 | Conte: 'Vogliamo la finale, ma va meritata'
  • 20:23 | Leclerc salva ancora la Ferrari a Silverstone
  • 18:00 | Buon compleanno Melanie Griffith
  • 17:36 | SBK 2020: Rea ha vinto anche SupepoleRace e Gara 2 al Portimao
  • 17:09 | L'ultimo continente rimasto immune al virus
  • 17:01 | Il calendario delle final eight di Champions ed Europa League
  • 16:45 | MotoGP 2020: Brad Binder su KTM ha vinto il GP di Brno
  • 16:35 | La Catalogna ha approvato una mozione contro la monarchia
  • 16:03 | Dybala a Sarri dopo esonero: 'Grazie di tutto mister'
  • 16:02 | Insigne a Callejon: 'Un onore giocare con te'
  • 15:53 | Nel decreto agosto tre idee per il futuro del paese
  • 15:30 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 15:15 | Quando rivedremo Meghan Markle
  • 15:00 | È scomparsa a 100 anni Franca Valeri
  • 12:48 | Buon compleanno Dustin Hoffman
  • 12:43 | Frittura di coniglio
  • 12:37 | Polpettone con uova sode
  • 10:07 | Decreto agosto per il rilancio dell'economia
  • 10:00 | Cittadinanza digitale, con Ernesto Belisario
Lenti a contatto e bambini, a che età? Lenti a contatto e bambini - Credit: iStock
BAMBINI 3 luglio 2020

Lenti a contatto e bambini, a che età?

di Barbara Vaglio

Ci sono casi specifici che ammettono l’uso delle lenti a contatto per bambini, altrimenti è bene attendere

Le lenti a contatto non hanno limiti d’età ma devono essere prescritte dall’oculista, non basta che il bambino si rifiuti di indossare gli occhiali per giustificarne l’uso.
In alcuni casi specifici, l’uso delle lenti a contatto ai bambini può essere consigliato: cataratta congenita (dopo che sia stata effettuata l’operazione, anche i neonati di due mesi potranno indossare le lenti a contatto); miopia elevata (sopra le 5 o 6 diottrie) e già a partire dai 2 o 3 anni.

Il coinvolgimento della famiglia

Quando l’oculista indicherà l’uso delle lenti a contatto, sarà necessario che l’intera famiglia collabori e che mamma e papà dedichino il giusto tempo al mattino per controllare il bambino mentre mette le lenti a contatto (o lo aiutano a farlo) e accertarsi che siano messe bene.

Prima di prescriverle, l’oculista si affida a un contattologo di fiducia che guidi la famiglia nel percorso di apprendimento e affiancamento al bambino.

Lenti a contatto e regole di igiene

La scelta delle lenti a contatto per bambini cambierà in base alla patologia e all’età. Possono essere le lenti “usa e getta” (giornaliere), quindicinali o mensili come quelle impiegate dagli adulti anche se, nel caso dei bambini, si tende a preferire le lenti a contatto semirigide.
La figura del contattologo esperto di bambini è molto importante, prima di trovare quella giusta la lente va provata, portata per una o due ore e, poi, rimossa. Man mano aumenterà il tempo in cui il bambino indosserà le lenti a contatto fino a raggiungere le 7/8 ore al giorno.

 

Ci sono delle norme igieniche e comportamentali da seguire: lavarsi bene le mani, riporre la lente nell’apposito boccettino, usare sempre i liquidi per la disinfezione e la conservazione, non superare il numero di ore consigliato e non metterle in caso di infiammazione. Il controllo maggiore, nel caso di bambini, è necessario perché quando si è piccoli basta una piccola disattenzione per incorrere in qualche problema più o meno grave: dalla secchezza oculare alle congiuntiviti per la tendenza, tipica dei bambini, di toccarsi gli occhi con le mani sporche; c’è il rischio anche di procurare abrasioni o infiammazioni alla cornea.

I bambini e gli occhiali

I bambini si abituano facilmente agli occhiali, il solo fatto di vederci meglio li convince abbastanza velocemente ad accettare questo accessorio necessario. Alcuni bambini si dimostrano refrattari e rifiutano gli occhi, ma in proporzione sono pochi.
Come detto, la soluzione lenti a contatto richiede attenzione da parte di tutta la famiglia e la pratica costante di regole comportamentali e norme igieniche che evitino spiacevoli intoppi. In ogni caso, laddove le lenti a contatto siano permesse e indicate dall’oculista, è importante sapere che non sarà possibile lasciarle indossare per tutto il giorno e, quindi, agli occhiali ci si dovrà comunque abituare.
L’uso delle lenti può essere eventualmente concesso per uso sportivo, in quel caso i genitori ne faranno richiesta e verranno prescritte le lenti giornaliere o usa e getta, anche perché non saranno usate in modo costante.

Leggi tutto su Donna