Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 10 agosto 2020 - Aggiornato alle 01:00
Live
  • 22:16 | Libano: la crisi, dagli anni '70 ad oggi
  • 20:52 | Conte: 'Vogliamo la finale, ma va meritata'
  • 20:23 | Leclerc salva ancora la Ferrari a Silverstone
  • 18:00 | Buon compleanno Melanie Griffith
  • 17:36 | SBK 2020: Rea ha vinto anche SupepoleRace e Gara 2 al Portimao
  • 17:09 | L'ultimo continente rimasto immune al virus
  • 17:01 | Il calendario delle final eight di Champions ed Europa League
  • 16:45 | MotoGP 2020: Brad Binder su KTM ha vinto il GP di Brno
  • 16:35 | La Catalogna ha approvato una mozione contro la monarchia
  • 16:03 | Dybala a Sarri dopo esonero: 'Grazie di tutto mister'
  • 16:02 | Insigne a Callejon: 'Un onore giocare con te'
  • 15:53 | Nel decreto agosto tre idee per il futuro del paese
  • 15:30 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 15:15 | Quando rivedremo Meghan Markle
  • 15:00 | È scomparsa a 100 anni Franca Valeri
  • 12:48 | Buon compleanno Dustin Hoffman
  • 12:43 | Frittura di coniglio
  • 12:37 | Polpettone con uova sode
  • 10:07 | Decreto agosto per il rilancio dell'economia
  • 10:00 | Cittadinanza digitale, con Ernesto Belisario
Nuovi papà: le differenze con il passato Papà - Credit: Pexels
MAMME 1 luglio 2020

"Nuovi papà": le differenze con il passato

di Barbara Vaglio

Come è cambiato il ruolo del padre e cosa deve ancora cambiare

Papà moderno, numerosi cambiamenti verso un modello diverso e più vicino al bambino e alla madre.

Doveva arrivare il tempo per modulare un po’ la figura paterna: il padre autoritario diventa un padre evolutivo, che si confronta con la madre, partecipa alla crescita del bambino ma non dimentica l’importanza di dire no.

Trasformazioni di stato: il papà evolutivo e i limiti dell’essere genitori oggi

Un tempo i comandi e le punizioni connotavano la figura del papà, era l’epoca del padre-padrone e del timore che i papà instillavano nei figli.
Oggi, il passaggio e il cambio di ruolo (da padre autoritario in padre evolutivo)  è stato così netto da essere, in parte, sbilanciato in favore del figlio. Siamo testimoni, infatti, di un eccesso di cura, ansia, preoccupazione da parte dei genitori. L’eccesso opposto è scandito da bambini che danno comandi agli adulti, da nuove responsabilità assegnate ai più piccoli come la scelta del nome del fratellino o di cosa mangiare a pranzo.

Papà e mamma, coesione e compartecipazione educativa

Rispetto alla funzione materna e paterna, ci sono i tempi dell’accudimento e della responsabilità. Per tutto il primo anno e per buona parte dell’infanzia, il codice materno gioca un ruolo predominante poiché nutre, si prende cura, custodisce, protegge; man mano che il bambino cresce serve che il ruolo del codice materno diminuisca e man mano cresca quello paterno.
I ruoli e codici (materno/paterno) non sono così predefiniti, esistono casi di padri che sembrano “mammi”.

 

Ciò che interessa sapere sono i requisiti del padre evolutivo e cosa è davvero cambiato in meglio:

È un compagno che aiuta la madre a liberarsi dalla tirannia del materno; 

 

papà e mamma decidono insieme quali regole e strategie educative adottare, si dimostrano uniti e coesi. Perché questa coesione abbia luogo, è necessario che le madri lascino agire i padri e permettano loro di costruire un ruolo;

 

è importante che il padre sappia comunicare che la regola non è un impedimento, ma la definizione dello spazio in cui potersi muovere liberamente.
la bellezza dei padri: accompagnano nelle scoperte, aiutano i figli a rialzarsi quando cadono;

 

senza il “no” del padre, l’adolescente rischia di scivolare nel pantano del “senza limite”. Il “no” resistente è una competenza necessaria per esercitare il ruolo di padre, una competenza “di servizio”, in funzione dell’altro, evolutiva; 

 

il nesso tra “fare famiglia” e lavorare non è prerogativa esclusivamente femminile. Anche il padre sembra darsi da fare per combinare le attività di cura, ma soprattutto di gioco e svago dei figli, con quelle associate al lavoro produttivo.

 

Tuttavia il ruolo del padre è ancora secondario rispetto a quello svolto dalla madre. Si conferma, quindi, una divisione di genere del lavoro familiare ancora sbilanciata a sfavore delle donne, bisogna lavorare ancora e aumentare lo spazio dei padri nella vita dei figli.

Leggi tutto su Donna