Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 10 agosto 2020 - Aggiornato alle 00:00
Live
  • 22:16 | Libano: la crisi, dagli anni '70 ad oggi
  • 20:52 | Conte: 'Vogliamo la finale, ma va meritata'
  • 20:23 | Leclerc salva ancora la Ferrari a Silverstone
  • 18:00 | Buon compleanno Melanie Griffith
  • 17:36 | SBK 2020: Rea ha vinto anche SupepoleRace e Gara 2 al Portimao
  • 17:09 | L'ultimo continente rimasto immune al virus
  • 17:01 | Il calendario delle final eight di Champions ed Europa League
  • 16:45 | MotoGP 2020: Brad Binder su KTM ha vinto il GP di Brno
  • 16:35 | La Catalogna ha approvato una mozione contro la monarchia
  • 16:03 | Dybala a Sarri dopo esonero: 'Grazie di tutto mister'
  • 16:02 | Insigne a Callejon: 'Un onore giocare con te'
  • 15:53 | Nel decreto agosto tre idee per il futuro del paese
  • 15:30 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 15:15 | Quando rivedremo Meghan Markle
  • 15:00 | È scomparsa a 100 anni Franca Valeri
  • 12:48 | Buon compleanno Dustin Hoffman
  • 12:43 | Frittura di coniglio
  • 12:37 | Polpettone con uova sode
  • 10:07 | Decreto agosto per il rilancio dell'economia
  • 10:00 | Cittadinanza digitale, con Ernesto Belisario
Perchè non litigare davanti ai figli Litigare in famiglia - Credit: iStock
MAMME 2 luglio 2020

Perché non litigare davanti ai figli

di Barbara Vaglio

Litigi in famiglia, quanto fanno male ai bambini e come spiegarglieli

Non è mai bello lasciarsi sopraffare dalla rabbia al punto da litigare a gran voce ma farlo davanti ai bambini è alquanto sbagliato.

Vediamo quali conseguenze può avere e perché evitare di accapigliarsi in loro presenza è una giusta attenzione verso i bambini.

I litigi agli occhi dei più piccoli

Capita anche nelle migliori famiglie che ci siano tensioni e arrabbiature tali da incendiare gli animi e lanciare offese e paroloni che possono far rimanere male chi vi ascolta: i vostri bambini. Insulti e grida non sono certamente una bella scena.
Ma cosa provano i bambini quando vedono i loro genitori arrabbiati e così offuscati da essere offensivi gli uni verso gli altri? Possono essere impauriti o addirittura eccessivamente silenziosi perché sconvolti da quel che hanno sentito e visto.
È molto importante, quando si saranno calmate le acque, spiegare ai bambini che gli adulti possono essere in disaccordo e che, talvolta, possono arrabbiarsi e litigare. L’importante è fare pace e rassicurare i più piccini che l’amore non cambia.

Consigli utili per gestire un litigio e spiegarlo ai bambini

Ci sono una serie di consigli che proponiamo alla vostra attenzione per evitare di gestire male le arrabbiature per quanto il vostro punto di vista sia esatto o crediate sia tale. I bambini non devono rientrare nelle tensioni della coppia e non dovete mai coinvolgerli presentando malamente il padre o la madre e il suo comportamento. Se siete alla ricerca di sostegno cercatelo altrove ma non nei vostri bambini.
Ricordate, è bene che riflettiate su questo punto, che le urla tra genitori non aiutano a far crescere serenamente il vostro bambino, potreste minare la sua sicurezza da adulto e fargli avere difficoltà nel costruire una relazione sentimentale. Ovviamente parliamo di questo, solo nel caso i litigi siano continuativi e ripetuti.
Va considerato che i bambini e il loro punto di vista tende a rimandare tutto su loro stessi, quindi potrebbero convincersi che la causa del vostro litigio siano loro. A questo pensiero si accompagnano una serie di paure: il timore di essere abbandonato o che i genitori si separino perdendo così i più importanti punti di riferimento per un bambino, non essere più il centro dell’amore dei genitori. Per questo è molto importante che li rassicuriate sempre.
Inoltre, per riportare un po’ di serenità potreste organizzare una giornata in famiglia, una gita, un film sul divano, una passeggiata.

Più in generale ecco dei piccoli ma utili consigli che possono servirvi per gestire al meglio le tensioni, spiegare senza mentire e affrontare la situazione ristabilendo equilibrio e serenità e dando tutte le conferme che il bambino può richiedere:

  • non sostenere mai le proprie ragioni esprimendo un giudizio negativo sul comportamento del papà o della mamma, il bambino ne soffrirebbe;
  • non portare il bambino a schierarsi o a fare alleanze con uno dei due genitori;
  • spiegare al bambino che, dopo un litigio, si fa pace e che le discussioni nascono soprattutto tra le persone che si vogliono bene;
  • assumere un comportamento normale aiuta tutti, anche i bambini, a tornare alla normalità.

Leggi tutto su Donna