Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 25 gennaio 2021 - Aggiornato alle 13:49
Live
  • 13:34 | Chi è l'attore più pagato al mondo
  • 13:30 | Digitalizzati tre capolavori di Caravaggio
  • 13:14 | Il Chelsea esonera Lampard, al suo posto in arrivo Touchel
  • 12:52 | Napoli, Gattuso rischia. Sullo sfondo c’è Benitez
  • 12:49 | I 40 anni di Alicia Keys
  • 12:29 | La playlist di TIMMUSIC con le hit più famose di Alicia Keys
  • 11:06 | Il possibile scambio tra Dzeko e Bernardeschi
  • 11:00 | Armadio a muro, la soluzione ideale per spazi piccoli
  • 10:52 | La lotta-salvezza dopo il girone d’andata
  • 10:40 | La rielezione di Rebelo de Sousa in Portogallo
  • 10:15 | Recovery Plan, la Commissione europea chiede le riforme
  • 10:00 | Regeni ucciso cinque anni fa, Mattarella: autorità egiziane rispondano
  • 10:00 | Operazione Risorgimento Digitale TIM: Cybersecurity, ERP e Datacenter
  • 10:00 | Il ritorno delle sette sorelle
  • 09:50 | Giga illimitati in regalo ogni mese con TIM UNICA
  • 09:45 | Chi sono gli Extraliscio, in gara al Festival con "Bianca Luce Nera"
  • 09:00 | Chi torna in classe oggi, 25 gennaio
  • 07:04 | “The First Lady”, la serie dedicata alle donne della Casa Bianca
  • 06:11 | Parma-Sampdoria 0-2, risolvono Yoshida e Keita Balde
  • 06:00 | I titoli dei giornali di lunedì 25 gennaio
Perché portare i bambini allo zoo Bambino allo zoo - Credit: iStock
BAMBINI 26 settembre 2020

Perché portare i bambini allo zoo

di Luciana Zompì

Sì o no? Sullo zoo si scagliano gli animalisti, ma lo zoo è davvero una minaccia per la libertà?

Presentiamo un altro punto di vista sostenendo gli zoo e le visite dei più piccoli.

 

I bambini allo zoo, un’esperienza da fare. Non sono d’accordo gli animalisti e chi vede nello zoo un contesto ricreato ad hoc e ben poco naturale, dove i bambini non hanno la reale percezione di quale sia l’habitat ideale per ciascun animale.

 

Ma quale punto di vista sfugge a chi osteggia lo zoo e l’occasione offerta ai bambini di vedere da vicino animali conosciuti solo sui libri o in televisione?

Lo zoo, un altro punto di vista (positivo)

Lo zoo non è certamente il luogo di appartenenza degli animali che lo abitano e che sono lì in bella mostra ma è pur vero che, al giorno d’oggi, le norme europee tutelano la salute degli animali e impongono regole ferree a questo tipo di attività.

 

La maggior parte degli zoo, quindi, consentono a tutte le specie selvatiche, soprattutto a quelle a rischio, di vivere in libertà, così da favorire il loro benessere e la riproduzione.

Pensiamo alle tigri o agli orsi.

 

Lo zoo, inoltre, offre l’opportunità di conservare le specie faunistiche (ma anche della flora) che non si vedono più in natura da oltre cinquant’anni. Per questo, gli zoo consentono ai ricercatori e agli zoologi di studiare sempre meglio gli animali, in modo da capire quali processi proteggano la specie e rendano quanto più naturale l’habitat in cui tali specie vivono.

 

Basti pensare che le più grandi associazioni che combattono per la protezione degli animali, il WWF, sono in prima linea nel finanziamento degli zoo.

 

Lo zoo resta per un bambino l’occasione per entrare a contatto e vedere da vicino animali e specie protette diversamente non visibili se non nelle pagine dei libri o delle enciclopedie degli animali oppure, ancora, nei documentari in televisione.
 

I più visti

Leggi tutto su Donna