Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 10 agosto 2020 - Aggiornato alle 01:00
Live
  • 22:16 | Libano: la crisi, dagli anni '70 ad oggi
  • 20:52 | Conte: 'Vogliamo la finale, ma va meritata'
  • 20:23 | Leclerc salva ancora la Ferrari a Silverstone
  • 18:00 | Buon compleanno Melanie Griffith
  • 17:36 | SBK 2020: Rea ha vinto anche SupepoleRace e Gara 2 al Portimao
  • 17:09 | L'ultimo continente rimasto immune al virus
  • 17:01 | Il calendario delle final eight di Champions ed Europa League
  • 16:45 | MotoGP 2020: Brad Binder su KTM ha vinto il GP di Brno
  • 16:35 | La Catalogna ha approvato una mozione contro la monarchia
  • 16:03 | Dybala a Sarri dopo esonero: 'Grazie di tutto mister'
  • 16:02 | Insigne a Callejon: 'Un onore giocare con te'
  • 15:53 | Nel decreto agosto tre idee per il futuro del paese
  • 15:30 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 15:15 | Quando rivedremo Meghan Markle
  • 15:00 | È scomparsa a 100 anni Franca Valeri
  • 12:48 | Buon compleanno Dustin Hoffman
  • 12:43 | Frittura di coniglio
  • 12:37 | Polpettone con uova sode
  • 10:07 | Decreto agosto per il rilancio dell'economia
  • 10:00 | Cittadinanza digitale, con Ernesto Belisario
Perdita del tappo mucoso in gravidanza, cosa fare? Gravidanza - Credit: iStock
MAMME 4 luglio 2020

Perdita del tappo mucoso in gravidanza, cosa fare?

di Barbara Vaglio

La sua perdita avvisa dell’imminenza del parto ma, alle volte, occorrerà attendere un po’

Agli inizi della gravidanza, il tappo mucoso si forma all’interno del collo dell’utero, la sua perdita comunica alla futura mamma che il parto è vicino.

Tappo mucoso e travaglio

Il tappo mucoso ha la funzione di proteggere il feto.

Lo strato mucoso all’interno del collo dell’utero crea, infatti, una barriera contro agenti o sostanze infette provenienti dall'esterno. La sua espulsione, sotto forma di perdite gelatinose, indica l’avvicinarsi del parto e delle contrazioni ma non è detto che il tutto si avvii nell’immediato: potrebbero passare dei giorni prima che abbiano inizio le contrazioni oppure l’espulsione del tappo mucoso potrebbe avvenire in sordina senza che la futura mamma se ne accorga (la perdita del tappo mucoso, infatti, non comporta alcun dolore).
Il momento della perdita del tappo e il travaglio, quindi, non sempre coincidono, e questo perché il tappo può essere espulso in modi diversi in base alla sua dimensione e densità.

Tappo mucoso caratteristiche e come riconoscerlo

Il tappo mucoso non ha la stessa forma, colore, densità e consistenza ma varia da donna a donna e ciò dipende dalla conformazione dell’utero e della cervice, dalla concentrazione ormonale e dal progesterone.
Possiamo, però, indicare una serie di caratteristiche generali: il tappo mucoso ha un aspetto gelatinoso, di colore bianco, anche se può presentarsi con delle sfumature rosse o marroni dovute al sangue più o meno coagulato al suo interno.

 

Come riconoscere la perdita del tappo mucoso?

Se la mamma ha perdite gelatinose più dense rispetto alle solite perdite vaginali, può essere che quello sia proprio il tappo mucoso. Qualche volta le perdite possono riportare delle striature di sangue, rosso vivo o marroncino. 

No ansia ma un po’ di attenzione sì

La perdita del tappo mucoso non deve generare ansia nella futura mamma.
Ci sono, però, dei casi da tenere sotto osservazione e da comunicare al ginecologo:

  • se la perdita del tappo avvenisse con molto anticipo (prima della 34esima o 35esima settimana) potrebbe essere l’avvisaglia di un parto pretermine. In questo caso sarà bene farsi controllare così da accertare la dilatazione del collo dell’utero;
  • se il tappo mucoso coincide con la perdita di secrezioni vaginali molto abbondanti, potrebbe essersi verificata la rottura delle membrane amniotiche;
  • se il liquido fosse di colore verde potrebbe indicare problemi di sofferenza del feto; 
  • se il tappo mucoso è giallo e ha un cattivo odore, potrebbe essere indice di un'infezione;
  • se la presenza di sangue fosse troppo abbondante, sempre meglio accertarsi che non si tratti di un distacco della placenta.

Leggi tutto su Donna