TimGate
header.weather.state

Oggi 14 agosto 2022 - Aggiornato alle 14:00

 /    /    /  Post parto: consigli su come tornare alla normalità
Post parto: consigli su come tornare alla normalità

MAMME20 ottobre 2019

Post parto: consigli su come tornare alla normalità

di Luciana Zompi

Consigli per rimettersi in carreggiata dopo la gravidanza

Avete appena partorito e superato quel periodo della durata di circa 40 giorni che, convenzionalmente, prende il nome di puerperio, in cui ogni mamma comincia a tornare alla normalità, con l’utero che rientra alle dimensioni iniziali, il pavimento pelvico che recupera la propria tonicità, pian piano.

Di certo ogni mamma sogna di tornare alla normalità quanto prima, ma il suggerimento è di non avere fretta e di prendersi il proprio tempo, per affrontare le nuove sfide e imparare a comprendere le esigenze del proprio piccolo.

Come rientrare alla normalità

Datevi tempo per conoscere il vostro bambino e tendete l’orecchio alle sue esigenze, senza mai trascurare anche le vostre. Solo in questo modo troverete il giusto equilibrio e riuscirete a sincronizzare i vostri ritmi e respiri, stabilizzandoli e rasserenandovi.
Riposate quanto più è possibile, mettendo voi stesse e il piccolo al primo posto, anche a costo di risultare un po’ scortesi con il mondo esterno. Imparate a delegare, senza accollarvi qualsiasi cosa, dalla pulizia della casa alla spesa alla cucina: amiche, mamme, zie adorate, nonne, non c’è patrimonio più importante a cui attingere in questo periodo.

Su con la vita!

Non disperate guardando il vostro fisico subito dopo aver partorito, è normalissimo che la pancia risulti flaccida e ancora gonfia, dopo essersi tesa per nove mesi e aver ospitato l’amore della vostra vita. Date il tempo al fisico di riassestarsi senza accanirvi con esercizi e corse inutili, piuttosto aiutatevi con supporti come guaine e sostegni che possono far sì che i muscoli retti dell’addome si attivino pian piano, in modo graduale. Ricordate che l’attività fisica è consigliata solo a partire da due mesi dopo il parto, quindi siate accorte e caute.
Non abbiate timore di piangere, se sentite l’esigenza di sfogarvi, e fatevi aiutare nel momento in cui vi sentite troppo a terra con l’umore, una fase normale dovuta al calo degli ormoni, ma che non va assolutamente trascurata nel caso perduri per un lungo periodo.