TimGate
header.weather.state

Oggi 30 settembre 2022 - Aggiornato alle 10:34

 /    /    /  Stitichezza nel neonato, i rimedi naturali
Stitichezza nel neonato, i rimedi naturali

Neonato- Credit: Pexels

BAMBINI30 maggio 2020

Stitichezza nel neonato, i rimedi naturali

di Barbara Vaglio

Un tema molto trattato dalle mamme: la cacca e cosa fare contro la stitichezza

La cacca, il tema dei temi quando si diventa mamme. Dal colore alla consistenza, dalla quantità ai problemi di stitichezza, l’argomento viene affrontato in tutte le sue sfaccettature. Quali rimedi adottare? Ve ne proponiamo alcuni semplici e naturalissimi che sono, poi, delle buone regole da seguire.

Cause della stitichezza

Il problema della stitichezza è piuttosto comune nei neonati e consiste nel rallentamento delle funzioni intestinali, nell’emissione ritardata o difficoltosa delle feci.
Ma va fatta una precisazione: il neonato allattato al seno è meno stitico rispetto al neonato allattato artificialmente. Nel latte formulato, infatti, manca il lattulosio, uno zucchero che è naturalmente presente nel latte materno e che influisce sulla regolarità intestinale.

 

La stitichezza può essere legata allo svezzamento, all’uso precoce del vasino o allo “spannolinamento” oltre a cambiamenti di abitudini, di casa, di baby sitter.
Man mano che il bambino cresce, dai 2 anni in poi, potrebbe avere maggiori difficoltà a evacuare. Spesso i bambini pur di non interrompere il gioco, trattengono la cacca e questa, disidratandosi, può diventare più dura; ci sono i casi in cui il bambino si rifiuta di andare in bagno perché ha paura di provare dolore.

Rimedi

Per fronteggiare la stitichezza si può partire dalla scelta di specifici tipi di latte, se il bambino è allattato artificialmente, e preferire quelli arricchiti con prebiotici o particolari formulazioni di grassi. In tal modo le feci saranno meno compatte e, quindi, meno difficili da espellere.
Anche i massaggi possono essere utili per aiutare il bambino nella defecazione: posizionate una mano sull’addome, tenendolo disteso trasversalmente sulle ginocchia, e ponete l’altra mano sopra la prima, facendo ampi movimenti circolari, prima superficiali e poi via via più profondi.
Nel caso in cui il problema della stitichezza riguardi il bambino già svezzato, è utile la scelta di alimenti ricchi di fibre e il consumo di verdura e frutta in quantità.
Se avete già tolto il pannolino, abituate il vostro bambino ad andare in bagno in modo regolare, dopo colazione o dopo pranzo, e fatelo sedere comodamente.
L’attività fisica, poi, è un toccasana contro la stitichezza. Se vostro figlio ha già un’età in cui può fare sport, sappiate che gli farà bene sotto tutti i punti di vista.