Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 19 aprile 2021 - Aggiornato alle 16:42
Live
  • 16:30 | "Sindrome di Stendhal" di Emanuele Aloia è su TIMMUSIC
  • 16:30 | Travis Barker e la dedica a Kourtney Kardashian
  • 16:11 | “Hermitage” è il nuovo album dei Moonspell, l’intervista
  • 16:10 | Spazio, l'elicottero Ingenuity della Nasa ha volato su Marte
  • 15:35 | Cos'è "Bauli in piazza" e chi sono gli artisti che hanno aderito
  • 15:35 | I giorni decisivi del Recovery Plan (Pnrr)
  • 15:20 | Quali tipi di plastica si possono riciclare?
  • 15:17 | I coreografi dei vip: chi sono i più famosi
  • 15:12 | 10 segnali per capire se le piaci
  • 15:05 | Lo smart working fa bene all'ambiente, dati e vantaggi
  • 15:03 | Perché si chiamano “soap opere”?
  • 14:55 | Kate Middleton è la vera erede del principe Filippo
  • 14:53 | Fabrizio De André, quali sono le canzoni più amate
  • 14:40 | Kanye West vorrebbe frequentare un’artista
  • 13:31 | L'apprensione internazionale per Navalny
  • 13:30 | Un terremoto scuote il calcio: ecco che cos'è la Super League
  • 13:05 | Economia italiana, la scommessa di Draghi sulla crescita
  • 13:00 | Paul McCartney, 12 artisti reinterpretano il suo ultimo album
  • 12:31 | L'iceberg più grande del mondo si è sciolto
  • 12:15 | Amici 20, i fan intervistano Martina: il video in esclusiva per TIM
Tre abitudini alimentari sbagliate da non trasmettere ai bambini Bambina che mangia - Credit: iStock
MAMME 7 aprile 2021

Tre abitudini alimentari sbagliate da non trasmettere ai bambini

di Luciana Zompì

Ehi, voi, attenti a…

Dieta e bambini, questo difficile campo in cui si muovono i primi passi sin dalla nascita, cercando di attenersi a manuali e indicazioni esemplari, senza pensare che si dovranno fare poi i conti con i gusti personali dei piccoli, spesso in collisione con tutti i principi e i consigli dei nutrizionisti in fatto di alimentazione sana e controllata.

 

Ecco dunque tre abitudini sbagliate da non trasmettere ai bambini.

Zuccheri e sale

Tra le cose peggiori a cui possiamo abituare i nostri bambini sin da piccolissimi c’è il binomio terribile zuccheri-sale, una coppia che attrae e che spesso viene introdotta nella dieta per addolcire o insaporire i piatti, pensando che siano più appetibili e che dunque i bambini mangino di più, ma non c’è nulla di più sbagliato.

 

Un tempo le nonne usavano immergere addirittura i ciucci nello zucchero, nel miele, oppure prepare le prime pappine con uova e l’aggiunta di sale, ma ricordate che non è solo una questione di salute, che ovviamente è fondamentale e va tutelata sempre, ma perché questo tipo di atteggiamento finisce con il condizionare il gusto dei bambini per sempre.

 

Evitate quindi di addizionare latte, yogurt, frutta con lo zucchero o con il miele, ed evitate di aggiungere sale finchè potete, visto che è bene che sia usato con parsimonia e perché, una volta assaggiato qualcosa di più saporito, il bambino scarterà automaticamente tutto quello che è sciapo.

La colazione e la cena

Colazione e cena sono, così come merenda e pranzo, due pasti insostituibili e importantissimi.

Tra le abitudini alimentari sbagliate da non trasmettere ai bambini c’è quella del salto totale della colazione, un po’ per fretta, un po’ perché magari i genitori sono i primi a bere un caffè al volo prima di correre al lavoro, sono sempre di più le famiglie che non dedicano alla colazione il giusto tempo e la giusta importanza.

 

Allo stesso modo la cena deve essere considerato l’ultimo e fondamentale pasto della giornata a cui non devono aggiungersi poppate al biberon o dolcetti, che tra l’altro prima di dormire per via della dose di zuccheri che apportano diventano più che rituali relax vere e proprie bombe che energizzano e ricaricano i piccoli, facendoli agitare.

 

Ricordate, infine, che è importante che i bambini si abituino subito al sapore di frutta e verdura, meglio se sempre di stagione, che rendono l’alimentazione varia e sana.

I più visti

Leggi tutto su Donna