TimGate
header.weather.state

Oggi 06 luglio 2022 - Aggiornato alle 09:00

 /    /    /  Tre idee per fargli piacere la matematica
Tre idee per fargli piacere la matematica

Come far piacere la matematica ai bambini- Credit: I STOCK

BAMBINI29 dicembre 2019

Tre idee per fargli piacere la matematica

di Melissa Viri

I consigli per far piacere la matematica ai bambini

Tre idee per fargli piacere la matematica

Da sempre la matematica non è la materia più amata dai ragazzi. I motivi che spingono ad odiare questa materia sono tanti. Il primo approccio si sa, è sempre difficoltoso e se non si ha un buon insegnante, le lacune in materia si protrarranno negli anni.

È bene adottare un atteggiamento che sia positivo rispetto alla matematica. Un buon insegnante che renda questo studio piacevole e non un dovere, rende più semplice l’approccio e la comprensione.

Vediamo quali rimedi adottare per imparare ad amare la matematica.

L’insegnante e il libro di testo

Per far si che la materia sia apprezzata da ragazzi e bambini, una buona insegnante è essenziale. È necessario che lei per prima sia innamorata della sua professione, svolgendola con piacere, regalando un sorriso e avendo un approccio socievole ed affettuoso, disponibile a risolvere ogni dubbio dei ragazzi a scuola.

Una buona insegnante è equiparabile ad una mamma, dotata di una buona capacità di comprensione e chiarezza nello svolgimento della sua professione.

Il libro di testo è essenziale per capire la matematica. È necessario che questo spieghi tutte le procedure passo dopo passo. Gli esempi sono essenziali per imparare a capire un certo procedimento, così come gli esempi.

Ogni libro di matematica deve avere anche un linguaggio limpido e scorrevole, senza lasciare nulla alla libera interpretazione.

Il mondo della matematica

Per quanto possa sembrare ostico all’inizio, il mondo della matematica è comprensibile con un po’ di buona volontà. Entrare in questo universo prevede la voglia di scoprire novità e trucchi sempre nuovi nei calcoli. Sono questi i motivi che spingono un ragazzo a studiarla, anche se è molto complessa. Siamo sicuri che in futuro la matematica e una buona capacità di ragionamento, aiuteranno il ragazzo da adulto.

Non è vero che questa materia è per pochi. A volte, però, convincersene può essere utile. Se si ha a che fare con ragazzi dai tratti egocentrici, far capire che la matematica sia solo per persone intelligenti, può fungere da sprono a studiarla, per diventare migliori degli altri. Un po’ di competizione non ha mai fatto male a nessuno.

Preparare una torta con la mamma

La matematica può essere studiata anche a casa. Un esempio pratico può essere quello di preparare una torta. Al ragazzo verranno lasciati tutti i calcoli di quantità come le uova da utilizzare e quanto latte utilizzare. Oltre a imparare qualche piccolo segreto matematico, potrà trascorrere del tempo di qualità con la propria mamma.