TimGate
header.weather.state

Oggi 07 agosto 2022 - Aggiornato alle 00:00

 /    /    /  Tacchi: sì ma comodi
Tacchi: sì ma comodi

MODA21 aprile 2019

Tacchi: sì ma comodi

Come ;trovare un compromesso tra eleganza, femminilità e comodità.

Slanciano la figura, rendono eleganti, danno quel tocco in più all’outfit: sono i tacchi. Le donne non sanno farne a meno eppure… non sempre è così facile trascorrere un’intera giornata sui tacchi.
Per questo motivo, ma ciò dipende dalle donne e dallo stile di ognuna, si è solite indossare i tacchi in occasioni specifiche ed eventi speciali.

La domanda che tutte ci poniamo è questa: esiste un compromesso tra scarpe col tacco e comodità? Secondo noi, sì.


Tacco sì ma comodo – esiste!

La buona notizia è che, oltre al tacco a spillo o stiletto, esiste una lunga schiera di tacchi e modelli di scarpe che possono consentirvi di guadagnare quota o di conservare la vostra femminilità, senza procuravi piedi dolenti e senza lasciar trapelare alcuna insofferenza.

Avete sentito parlare del tacco kitten? È basso e squadrato.

Alla schiera dei tacchi “comodi” appartengono anche i modelli con plateau o, ancora, i cut-out, ossia modelli di scarpe aperte sui talloni e più accollate alla caviglia con un tacco abbastanza basso e comodo; anche le scarpe modello wedges, ossia le comuni zeppe, sono molto comode da indossare.

Altre soluzioni graziose che non mettono in pericolo la vostra femminiltà, sono:

le mules o sabot, perfette per l’estate

le espadrillas con zeppa e cinturino

le décolleté con tacco a rocchetto, basso e svasato verso la parte superiore

le V-neck shoes, con tacco piccolo e apertura a “V” sul davanti che slancia la figura.

Consigli utili

Nella scelta della scarpa giusta da acquistare e, poi, indossare, occorre non perdere di vista la forma del piede: nel caso di pianta larga, evitate calzature troppo strette o quelle con una punta eccessivamente pronunciata; i tacchi ampi e grossi, a differenza di quelli a stiletto o a spillo, sono molto più agili da portare.