TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 08:00

 /    /    /  Brand di moda e pellicce: a che punto siamo?

- Credit: iStock

MODA26 febbraio 2022

Brand di moda e pellicce: a che punto siamo?

di Melissa Viri

Moda e pellicce.

La pelliccia ha rappresentato per lunghi anni un must nelle collezioni delle maison di moda più rinomate al mondo. Tuttavia, grazie alla sempre crescente consapevolezza in ambito etico e del rispetto degli animali e dell'ambiente, molti brand hanno deciso di eliminare tale materia prima dalla propria produzione, utilizzando varianti sintetiche che garantiscono il medesimo risultato a livello estetico e funzionale.

 

Alcuni colossi del lusso, come ad esempio il francese Kering, hanno comunicato per mezzo dei propri CEO la decisione di abbandonare definitivamente l'utilizzo della pelliccia muovendo verso una produzione sempre più sostenibile.

Perché non si utilizza più la pelliccia?

Come spiegato dai rappresentanti delle case di moda, la decisione di abbandonare l'utilizzo della pelliccia animale per realizzare capi di abbigliamento, nasce dal cambiamento dei valori nella clientela. Infatti, sono sempre più le persone che acquistano abbigliamento e accessori ponendo maggiore attenzione verso l'ambiente, l'etica, la sostenibilità e il benessere degli animali.

 

La moda fur-free segue i cambiamenti del mondo e lancia un forte segnale all'economia, sottolineando la carente regolamentazione dei governi per quanto riguarda il mercato della pelliccia e assecondando i gusti e le esigenze del pubblico. Occorre altresì sottolineare il netto calo di ricavi relativi alla vendita di articoli che presentano parti in pelliccia. Infatti, secondo gli studi di settore, appare chiaro come i guadagni per le aziende sia in vertiginoso calo, spingendo i designer a selezionare materiali differenti. 

Quali brand di moda non usano più pellicce

Tra i brand che hanno deciso di abbandonare l'utilizzo di pellicce è possibile citare Giorgio Armani, Balenciaga, Gucci, Burberry, Donna Karen New York, Coach, Michael Kors, Chanel, Versace, Valentino, Prada e molti altri.

 

L'obiettivo è quello di arrivare ad una vera e propria moda fur-free eliminando gli allevamenti e regolando, attraverso leggi e norme, la materia. In linea generale, dunque, se negli ultimi anni il mondo fashion ha fatto grandi passi avanti, la strada da percorrere per giungere all'obiettivo è ancora molto lunga.

 

È necessario quindi che venga fatta ulteriore sensibilizzazione sul tema e che la stessa clientela esprima con decisione quali siano le preferenze, acquistando esclusivamente capi etici, sostenibili e attenti al rispetto dell'ambiente e degli animali. Preferendo pellicce sintetiche o varianti ecologiche sarà possibile disinnescare il meccanismo di produzione e vendita delle pellicce.