TimGate
header.weather.state

Oggi 06 luglio 2022 - Aggiornato alle 02:00

 /    /    /  Come Virgil Abloh ha rivoluzionato il mondo della moda

Modello sorridente- Credit: iStock

MODA10 gennaio 2022

Come Virgil Abloh ha rivoluzionato il mondo della moda

di Melissa Viri

Innovazione ed elementi di rottura, la rivoluzione nella moda maschile firmata Virgil Abloh

La moda uomo dal passato al futuro

Il nome di Virgil Abloh entra tra i grandi della moda nel 2009, anno in cui lo stilista si è affacciato per la prima volta nel palcoscenico dei grandi nomi facendo uno stage presso Fendi. Qui si fa subito notare per la sua tendenza a portare innovazione in un mondo che puntava soprattutto sull'outfit classico. Il suo stile era proiettato verso una rottura con i canoni standard della moda maschile pur restando in quelle che erano le esigenze della casa di moda.

 

A partire dal 2013 realizza una serie di collezioni che si fanno notare, fatte di hoodie lunghe, maglie serigrafate e, soprattutto, puntando sul denim patchwork per jeans che sono diventati il suo punto di forza. La sua caratteristica resta quella di innovare, abbattendo barriere e canoni che sembravano essere scolpiti nella roccia.

 

La creatività e soprattutto il coraggio di proporre idee nuove sono stati sicuramente gli ingredienti che hanno permesso a questo artista della moda di diventare una delle persone più influenti nel settore dell'abbigliamento maschile.

Il riconoscimento della genialità

Una particolare caratteristica che ha accompagnato le competenze e la creatività di Virgil Abloh è stata quella di vedere subito riconosciuto il suo lavoro. Nel 2015 riceve infatti la prima nomination per un prestigioso premio, l'LVMH e due anni dopo vince il premio per l'Urban Luxe, riconoscimento parte dei celebri British Fashion Awards.

 

Sembra quasi che l'incarico presso Louis Vuitton sia stato il giusto riconoscimento per uno stilista, artista e innovatore, che ha saputo dare importanza, gusto ed eleganza all'urban e allo street wear rendendolo un vero e proprio pioniere del genere.

Integrazione e moda

Se dal punto di vista dello stile Virgil Abloh ha saputo farsi spazio in un mondo che, nonostante tutto, risultava ancora un poco chiuso e volto al passato piuttosto che al futuro, la sua rivoluzione più grande è stata sicuramente quella relativa al messaggio che ha saputo trasmettere durante le sfilate.

 

Al suo primo evento, i primi diciassette modelli che calcano la passerella sono afro-americani o comunque di pelle scura: una vera e propria rivoluzione per un settore che ancora fa fatica, tranne per alcuni importanti nomi, a portare l'integrazione nelle sfilate maschili.

 

Ancora, oltre ai modelli professionisti, Virgil Abloh ha portato alle sue sfilate nomi celebri che con il mondo della moda non avevano niente a che fare, proprio a indicare la normalità dell'abbigliamento, non dedicato solo ai modelli ma anche ai consumatori del brand.