TimGate
header.weather.state

Oggi 14 agosto 2022 - Aggiornato alle 01:00

 /    /    /  Dress code, l'abbigliamento giusto per l'occasione giusta
Dress code, l'abbigliamento giusto per l'occasione giusta

MODA13 giugno 2019

Dress code, l'abbigliamento giusto per l'occasione giusta

Per essere abbigliate sempre nel modo giusto in ogni occasione.

Ci sono alcune occasioni che impongono una certa eleganza o impartiscono precise indicazioni in merito al tipo di abbigliamento consigliato.
Qualche volta il dress code, ossia le indicazioni circa l’abbigliamento, è chiaro e inequivocabile, qualche altra volta apre a una serie di dubbi.
Per esempio, cosa vuol dire “black tie”? Basta davvero una cravatta nera per seguire il dress code indicato e non essere fuori luogo?

In questo articolo vi diamo qualche dritta per interpretare bene e senza sbagliare i “codici di abbigliamento” più diffusi.

White Tie

Un “code” riservato alle serate estremamente formali o ufficiali: per l’uomo sarà obbligatorio il frac con un papillon bianco, camicia e gilet bianchi; per la donna sarà opportuno indossare un abito lungo di colore classico, non sono ammessi capelli sciolti, bigiotteria, braccia nude.

Black Tie

Questo dress code si addice ad ambienti lievemente meno formali ma sempre legati all’alta società.
Per l’uomo si richiedono: smoking nero, papillon nero, scarpe nere rigorosamente con i lacci, calze lunghe di seta nera.
Per la donna è consigliato un abito da cocktail, mai sopra il ginocchio.

Black Tie Invited/Black Tie Optional

Con questo dress code si danno delle indicazioni opzionali ma non tassative: lo smoking per lui e l’abito da cocktail per lei.

Creative Black Tie

Qui scendiamo dalla “scala della formalità”: lui può indossare lo smoking con accessori non tradizionali, lei potrà optare per abiti più corti.

Cocktail Attire

Nell’alta società il “cocktail dress” è considerato un codice di abbigliamento informale.
Prevede semplicemente, nelle sue linee generali, l’abito scuro per lui ed un tailleur da sera per lei.

Casual (o informal)

Il “casual” è per definizione un non-dress code: indica che non ci sono precise regole formali da seguire.