TimGate
header.weather.state

Oggi 19 agosto 2022 - Aggiornato alle 15:03

 /    /    /  Gel o semipermanente? Come scegliere la giusta manicure per te
Gel o semipermanente? Come scegliere la giusta manicure per te

Manicure- Credit: Pexels

MODA25 giugno 2022

Gel o semipermanente? Come scegliere la giusta manicure per te

di Melissa Viri

Focus manicure.

La manicure è una delle principali beauty obsession per milioni di donne in tutto il mondo. In genere, la scelta ricade sul gel unghie o su uno smalto long lasting, per una nail art duratura, in modo che non ci si debba preoccupare di ripetere la tecnica ogni settimana. In questo articolo spiegheremo cosa cambia tra manicure semipermanente o gel, in modo da aiutarti a scegliere quella più giusta per te.

 

Innanzitutto vedremo qual è la differenza tra le due tecniche di nail art più in voga del momento, per poi rispondere alla domanda che tutte si pongono: quale tra le due porta a rovinare maggiormente le unghie? Vediamo tutti i dettagli qui sotto.

Differenza tra manicure semipermanente o gel

La tecnica della ricostruzione in gel contribuisce ad assegnare una forma nuova o una lunghezza diversa alle tue unghie. Il risultato finale porta ad avere una nail art molto resistente, in grado di durare circa un mese.

 

Successivamente, potrai toglierla attraverso una limatura. Lo smalto semipermanente, invece, non consente a chi lo applica di andare a personalizzare la forma dell'unghia e ha una durata di circa due settimane, quindi la metà rispetto alla ricostruzione in gel semipermanente.

Semipermanente: come rimuoverlo

La scelta tra semipermanente o gel spesso riguarda anche le modalità di rimozione del primo. Sono infatti tante le donne che riescono a rimuovere il semipermanente senza andare poi a rovinare l'unghia.

 

La modalità più corretta per riuscirci è l'utilizzo di piccoli dischi di cotone, da applicare su ciascuna unghia, per poi ricoprirli con della carta stagnola per circa un quarto d'ora. Facendo così, lo smalto semipermanente va via in men che non si dica, senza forzature né altro.

 

Inoltre, la stessa procedura può essere effettuata anche per lo smalto semipermanente dei piedi.

Ricostruzione in gel o semipermanente unghie: pro e contro

La ricostruzione in gel è la soluzione ideale per tutte le donne che hanno le unghie rovinate, molto corte o che hanno la tendenza di spezzarsi. Il costo si aggira all'incirca sui 60 euro e consente di avere unghie assolutamente perfette per circa 30 giorni. Lo smalto semipermanente è una tecnica più economica e pratica, ma ha una durata nettamente inferiore rispetto alla manicure in gel.

 

Uno dei vantaggi che fanno propendere per questa tecnica anziché la prima è la rimozione più semplice, dal momento che non è richiesta una limatura profonda che potrebbe andare a rovinare le unghie (sono sufficienti infatti dei solventi appositi).

In collaborazione con Unadonna