TimGate
header.weather.state

Oggi 03 luglio 2022 - Aggiornato alle 22:00

 /    /    /  Moda sostenibile: l'impegno di Guess

Illustrazione di moda sostenibile- Credit: iStock

MODA17 gennaio 2022

Moda sostenibile: l'impegno di Guess

di Melissa Viri

La moda sostenibile firmata Guess. Scopriamo di che si tratta!

Già da numerosi anni molti fashion brand hanno firmato collezioni o sostenuto iniziative a favore dell'ambiente. Molte case di moda hanno favorito l'utilizzo di materiali tessili di provenienza 100% organica; altre hanno invece sperimentato l'utilizzo di tessuti riciclati, rigenerati o realizzati in maniera responsabile. I

 

n tema di eco-sostenibilità, coniugato alla moda, Guess ha promosso il suo impegno su più fronti favorendo un'offerta di prodotti allineata alle nuove tendenze che vogliono affrontare sempre di più il problema del cambiamento climatico e delle emissioni.

Collezioni a misura di bufera ecofriendly

La decisione di Guess, come quella di molte altre case di moda, non è soltanto una risposta "obbligata" da parte di una delle più grandi industrie della moda nei confronti dei giovani e degli ambientalisti. L'esigenza di cambiare a livello strutturale il concetto di moda sposa completamente la filosofia del brand che si è sempre esposto a favore dell'impiego di materiali sostenibili e certificati.

 

Questa filosofia aziendale si è trovata ad essere esattamente ciò che i buyer ormai esigono non solo per esigenze di mercato, ma anche perché le tendenze del momento pongono tutte l'attenzione all'ambiente e all'ecosostenibilità.

 

Per questo motivo anno dopo anno le collezioni firmate Guess hanno proposto sempre di più linee moda dedicate e dell'utilizzo dell'eco-denim che è cresciuto del 18% nel solo ultimo anno.

Un vero e proprio calendario di impegni

Diverse sono le collezioni Guess realizzate con tessuti certificati ed eco-sostenibili. In primo luogo c'è la linea denim i cui tessuti sono realizzati con almeno il 20% di tessili certificati e la cui produzione rispetta a pieno tutti i criteri del caso, anche in materia di emissioni.

 

Stessa cosa vale per la linea Eco Clothing dove alcuni capi sono addirittura realizzati con il 100% di tessuto certificato ed eco-sostenibile. Guess però punta ancora più in alto e ha programmato un vero e proprio calendario il quale, fino al 2030, conta di raggiungere grandi obbiettivi come la riduzione del 50% delle emissioni che vengono prodotte per la realizzazione dei capi o ancora come il completo utilizzo di sole fibre in poliestere 100% riciclato.

Un impegno tangibile non solo nella moda

Oltre che agli impegni presi direttamente sul campo della moda, Guess, come altri brand, si è impegnato direttamente sul fronte politico. Nel 2021 infatti Guess ha firmato la lettera aperta indirizzata ai leader partecipanti al G20 per richiedere maggiore attenzione ai temi dell'ecosostenibilità e del cambiamento climatico.

 

In quella e in più occasioni l'azienda ha inoltre dichiarato di essere attenta e attiva sul fronte delle nuove soluzioni utili a frenare i danni ambientali che stanno causando gravi danni al pianeta, mostrando grande sensibilità ai gravi rischi rivolti che riguardano maggiormente le nuove generazioni a cui si rischia di lasciare un pianeta ai limiti della vivibilità.