Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 15 maggio 2021 - Aggiornato alle 02:00
Live
  • 23:10 | Per la Giornata delle Api su TIMGAMES i clienti TIM giocano gratis a Bee Simulator
  • 00:49 | Il regista di "Parasite" dirigerà un lungometraggio animato
  • 00:02 | Basket, playoff Serie A: la Virtus soffre ma batte Treviso 88-83 in gara 2
  • 00:01 | Basket, playoff Serie A: Brindisi demolisce Trieste 86-54 in gara 2
  • 21:55 | Basket, playoff Serie A: l’Olimpia Milano piega Trento 93-79 in gara 2
  • 20:34 | Basket, playoff Serie A: Venezia ribalta Sassari e vince 83-78 gara 2
  • 18:40 | Giro d’Italia, Caleb Ewan fa il bis: sua la settima tappa
  • 18:23 | Italia: stop alla quarantena per chi arriva dall’Ue
  • 18:20 | Israele continua il bombardamento di Gaza
  • 18:16 | Le canzoni del disco di debutto di Sangiovanni (e una sorpresa)
  • 18:00 | Covid, in Italia altri 182 morti
  • 18:00 | Cindy Crawford: 55 anni di pura bellezza
  • 16:56 | MotoGP 2021, Francia: Zarco svetta nelle libere del venerdì a Le Mans
  • 16:55 | I protagonisti di "Supermercati che Passione", i video che spopolano su YouTube
  • 16:30 | Crollo delle nascite in Italia: 'Non ci sono i presupposti per fare figli'
  • 16:15 | Si è dimesso il segretario che accusò Meghan Markle di bullismo
  • 16:15 | Cena per famiglie: idee e menu per una serata insieme
  • 16:11 | "Electric", la nuova canzone di Katy Perry è un omaggio ai Pokémon
  • 15:36 | Dardust, ecco le date del tour "Storm and Drugs Live"
  • 15:35 | Vaccini anti-Covid: il nuovo record della Germania
Redingote: cos'è questo capo di moda per donne e uomini Redingote - Credit: iStock
MODA 14 aprile 2021

Redingote: cos'è questo capo di moda per donne e uomini

di Melissa Viri

La redingote: alle origini dei moderni cappotti

L'abbiamo ammirata in ogni film ambientato tra il XVIII e il XIX secolo, indossata da nobildonne e uomini di corte: è la redingote, il soprabito nato in Inghilterra agli inizi del '700 e poi divenuto un capo di gran moda per gli uomini e per le donne.

Ma vediamo quali sono le sue caratteristiche, iniziando dalle probabili origini del suo nome.

 

"Riding-coat" in inglese significa infatti "cappotto per cavalcare" e indicava l'ampio impermeabile dalle falde aperte, monopetto e doppiopetto, chiuso in vita da una cintura e utilizzato per ripararsi dal freddo e dalla pioggia durante la caccia e le cavalcate. Intorno al 1730 la redingote giunse in Francia dove, sotto il regno di Luigi XVI, acquisì l'impronta stilistica che ne sancì il successo.

 

Realizzata generalmente in lana, si presentava come un cappotto lungo fino al polpaccio, aperto sul davanti così da offrire e donne e uomini l'occasione di mostrare la ricchezza degli abiti che indossavano.

 

Era dotata di doppio colletto: quello esterno poteva essere chiuso sino al mento, per proteggersi dalla pioggia, o rivolto all'esterno a formare un raffinato scollo a V. Il corpetto aderente si arricchì di decori e, col tempo, le falde si accorciarono.

Da Luigi XVI al tenente Colombo: storia di un successo

Nei decenni successivi la redingote conquistò l'intera Europa. Bottoni pregiati e ricami raffinati abbellivano i modelli pensati per le donne, sagomati in modo da segnare le curve dei corpo; alamari e trecce dorate orizzontali ispirate alla divisa degli Ussari facevano risaltare l'eleganza maschile. La fama di questo cappotto declinò dalla seconda metà dell'800 in poi, eppure ne ritroviamo ancora oggi le linee in numerosi capi di abbigliamento.

 

Basti pensare ai cappotti da donna dalla gonna ampia e dal corpetto stretto, spesso decorati con vistosi bottoni e originali cinture, oppure ai soprabiti da uomo con il doppio colletto. Se Napoleone amava indossare una redingote lunga e grigia, celebrità dei nostri giorni l'hanno sfoggiata sul piccolo e sul grande schermo.

 

L'iconico, sgualcito impermeabile beige dell'ispettore Colombo e quello indimenticabile indossato da Humphrey Bogart in Casablanca sono solo alcuni esempi.

Abiti da sposa ispirati alla redingote

L'eredità della redingote giunge sino ai giorni nostri, ispirando numerosi abiti nuziali. Vi si ritrovano le linee essenziali, i corpetti aderenti impreziositi con pizzi, perle, trasparenze e punti luce, le gonne larghe e il punto vita esaltato da cinture raffinate.

 

Abiti perfetti per la sposa che desideri essere sobria e chic al tempo stesso, ideali per slanciare la figura e donare grazia e femminilità, confermando la longevità della settecentesca redingote.

Vivere Green
Come fare...

Leggi tutto su Donna