TimGate
header.weather.state

Oggi 02 luglio 2022 - Aggiornato alle 22:11

 /    /    /  Aromaterapia, come usare gli oli essenziali
Aromaterapia, come usare gli oli essenziali

SALUTE25 giugno 2019

Aromaterapia, come usare gli oli essenziali

Si tratta di una scienza antichissima accreditata da alcuni studi clinici a livello internazionale.

Nonostante il suo fascino indiscusso, a tratti esoterico, l’aromaterapia è stata a lungo considerata un vezzo che poco aveva a che a fare con la scienza.
Pochi sanno, invece, che l’aromaterapia ha origini antiche (si hanno testimonianze fin dai tempi degli egizi) e che fa parte della fitoterapia.

Una precisazione è d’obbligo: l’aromaterapia non deve essere considerata come medicina “alternativa” ma, al contrario, i suoi oli essenziali possono essere considerati alla stregua dei medicinali, con il vantaggio di essere completamente naturali.
Per questo è utile saperne qualcosa in più.

Gli oli essenziali non vanno confusi con le essenze, che sono secrezioni naturali delle piante, o con gli oli vegetali, che sono materie grasse estratte da vegetali ricchi di grassi come girasoli, olive e cocco.
Gli oli essenziali sono estratti da determinati vegetali e possono essere ottenuti solo tramite un procedimento “industriale”, come per esempio la distillazione in corrente di vapore e spremitura.

Gli oli essenziali sono lipofili e cioè vengono assorbiti velocemente ed entrano in circolo senza fermarsi all’epidermide.
Sono inoltre polivalenti e hanno proprietà antibatteriche, antivirali, rilassanti.

Tra gli oli essenziali più noti c’è quello di cannella, capace di inibire più ceppi di batteri quali, per esempio, escherichia coli, staphylococcus aureus, epidermis.
L’olio essenziale alla lavanda ha un potere curativo contro i dolori cervicali e lombari e i disturbi del sonno.
L’eucalipto è un olio essenziale con proprietà antimicrobiche, antivirali, antibatteriche ed è spesso utilizzato per il trattamento di infezioni alle vie respiratorie.
Contro le cefalee è ottimo l’olio essenziale alla menta piperita, mentre quello allo zenzero ha un grande potere anti-nausea.

Gli oli essenziali sono spesso controindicati in gravidanza, durante l’allattamento e ne è spesso sconsigliato l’utilizzo in presenza di bambini piccoli (più piccoli di 6 e 7 anni).