TimGate
header.weather.state

Oggi 12 agosto 2022 - Aggiornato alle 09:15

 /    /    /  Benefici dei capperi
Benefici dei capperi

Capperi- Credit: iStock

SALUTE17 giugno 2021

Benefici dei capperi

di Barbara Vaglio

Capperi, quante proprietà!

Condimento di insalate di pasta e riso, ingredienti speciali di farciture e salse, i capperi non sono solo buoni e “simpatici” ma fanno anche bene. Il loro uso risale ai tempi antichi.

Benefici

La presenza di flavonoidi e altri composti bioattivi conferiscono ai capperi proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, il loro consumo può, infatti, contribuire a prevenire il rischio di malattie cardiovascolari, diabete, obesità, disturbi del fegato e decadimento cognitivo.

 

Le proprietà di questa pianta sono state sfruttate come medicamento già dagli antichi romani e impiegate nel trattamento di numerosi disturbi tra cui febbre, mal di denti, mal di schiena, dolori mestruali, malattie della pelle, del fegato e dei reni, ulcere e reumatismi.

 

Per verificare ulteriormente l’efficacia dei capperi sono stati effettuati diversi studi che hanno dimostrato come le diverse parti della pianta (radici, boccioli, frutti e semi) contengono composti bioattivi – in particolare polifenoli - responsabili delle azioni benefiche riscontrate; l’azione antiossidante contribuisce a rallentare il processo di invecchiamento e contrasta l’azione dei radicali liberi; le proprietà antibatteriche, antimicotiche e antinfiammatorie giustificano l’utilizzo popolare in caso di dolori, reumatismi, febbre, malattie a carico della pelle e ulcere.

Uso

I boccioli e i frutti del cappero sono normalmente impiegati come alimenti, conservati sottaceto o sotto sale. Generalmente si consumano dopo averli risciacquati dal sale o dall’aceto.

 

In fitoterapia si utilizza la radice, che vanta proprietà diuretiche, amare e astringenti e viene utilizzata come aperitivo tonico ed eccitante.