Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 01 dicembre 2020 - Aggiornato alle 13:02
Live
  • 12:30 | La Galleria Borghese e gli appuntamenti on line
  • 12:15 | Arredamento classico contemporaneo
  • 12:00 | Hugh Jackman e l’amore per la moglie
  • 11:35 | Magia della FA Cup, Mourinho per i dilettanti del Marine
  • 11:08 | La deroga per non lasciare gli anziani soli
  • 10:53 | Presto il processo per la morte di Giulio Regeni
  • 10:51 | Inter svegliata da tifosi del Gladbach: fuochi alle 4 del mattino
  • 10:39 | Morto Arturo Diaconale, giornalista politico, portavoce Lazio
  • 10:39 | La prima volta di un arbitro donna in Champions League
  • 10:29 | Genoa e Torino in zona retrocessione
  • 10:26 | Loredana Errore celebra 10 anni di carriera con un nuovo disco
  • 10:05 | Operazione Risorgimento Digitale: "Cybersecurity"
  • 09:15 | Operazione Risorgimento Digitale: "E-commerce"
  • 09:00 | Cosa contiene il quarto decreto Ristori
  • 09:00 | Regali di Natale perfetti per i suoceri
  • 09:00 | Qual è il piatto più ordinato a domicilio?
  • 06:00 | I titoli dei giornali di martedì 1 dicembre
  • 22:10 | F1, il nipote di Fittipaldi guiderà la Haas di Grosjean
  • 21:51 | La Nazionale femminile in Danimarca sognando l’Europeo
  • 21:03 | Torino-Sampdoria 2-2, Meité riagguanta i blucerchiati
Come eliminare i pidocchi in modo naturale negli adulti Prurito - Credit: iStock
SALUTE 26 ottobre 2020

Come eliminare i pidocchi in modo naturale negli adulti

di Barbara Vaglio

Altolà pidocchi, come frenare la loro diffusione con rimedi naturali ed efficaci

Prurito e fastidio sono le due conseguenze immediatamente connesse alla puntura dei pidocchi che, diciamolo subito, non sono dovuti alla scarsa igiene personale.

 

I pidocchi, piuttosto, adorano il pulito e si trasmettono quando si è a stretto contatto, per questo il contagio tra bambini è così facile.

 

Vediamo come eliminarli e come comportarsi quando i pidocchi infestano le teste e le case.

Prurito, primo segnale

È vero che i pidocchi sono molto comuni tra i bambini, ci possono essere vere e proprie epidemie nelle scuole, negli asili e nelle palestre scolastiche, ma questi piccolo parassiti non hanno preferenze d’età e possono colpire chiunque.

 

Il prurito è uno dei segnali più evidenti, i pidocchi vivono circa un mese e si moltiplicano velocemente.

 

Un primissimo passo corrisponde all’ispezione del cuoio capelluto: i pidocchi sono di colore bianco-grigiastro e, per sopravvivere, hanno bisogno di colonizzare il cuoio capelluto dove si depositano e depongono le uova, dette lendini.

 

Queste sono simili alla forfora per colore e grandezza, si schiudono dando vita alle ninfe che sono prima piccole e rossastre e, poi, nere e di grandezza di circa 2/4 mm.

I pidocchi adorano vivere sulla nuca e nella parte posteriore del capo, dietro alle orecchie.

 

Una volta che entrano in contatto con cuscini, coperte, berretti, asciugamani e indumenti, è bene lavare tutto ad una temperatura superiore ai 60 gradi.

Rimedi naturali

Per eliminare questi antipatici e fastidiosi parassiti si può fare ricorso a diversi rimedi naturali.

 

Lo strumento utile e indispensabile che consigliamo di procurarvi è il famoso pettine a maglie finissime da passare sulla testa e tra i capelli ogni giorno. Con un gesto semplice e quotidiano, sarete in grado di individuare le uova (lendini) e di agire in modo tempestivo.

 

Può essere utile bagnare il pettine nell’aceto e passarlo tra i capelli, questa operazione rimuove le lendini e scongiura l’arrivo di nuovi pidocchi.

 

Ma vediamo quali altri rimedi naturali possono essere di grande aiuto nella battaglia i pidocchi:

  • l’aceto sarà vostro alleato, potete versarne un po’ sui capelli umidi (dopo averli lavati) distribuendo bene e avvolgendo la chioma in un sacchetto di plastica per circa 10 minuti. Dopo aver tenuto in posa, risciacquate;
  • sempre con l’aceto e l’unione della maionese potete ottenere un composto molto efficace, servono una porzione di aceto e due di maionese da mischiare. La mistura dovrà essere cosparsa sui capelli e sul cuoio capelluto, dovrete lasciare agire per due ore; infine, risciacquate con acqua tiepida e districate i capelli con il pettine a maglie strette. Una volta a settimana risciacquate i capelli con un bicchiere di aceto, ha un alto potere disinfettante;
  • l’infuso di eucalipto è un altro rimedio naturale che vale la pena provare: fate bollite dell’acqua e aggiungete le foglie di eucalipto, lasciate in infusione per un quarto d’ora e successivamente versate l’infuso su tutta la lunghezza della chioma e sul cuoio capelluto;
  • per ottenere l’infuso di aglio servono una testa di aglio da immergere in acqua bollente e far riposare per due ore. Trascorso questo tempo, potete filtrare l’acqua e versare l’infuso d’aglio sulla testa, lasciate agire per un’intera notte coprendo la testa con un telo;
  • il rosmarino ha un alto potere pulente, per ottenere l’infuso servono delle foglie da far essiccare in acqua bollente;
  • il tea tree oil può intervenire sui pidocchi e sulle lendini e prevenirne la diffusione. Potete unirlo con un pò di shampoo neutro e arricchirlo con qualche goccia di olio essenziale come lavanda, menta o eucalipto.

 

Consiglio: un accorgimento importante riguarda la pulizia di pettini, spazzole e fermagli da ripetersi almeno una volta a settimana. Basterà immergere in acqua bollente con detergente delicato per un paio d’ore.

I più visti

Leggi tutto su Donna