Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 16 gennaio 2021 - Aggiornato alle 21:00
Live
  • 20:06 | Torino-Spezia 0-0, poche emozioni tanta paura
  • 20:05 | Da Ornella Muti ad Alberto Urso, tanti ospiti a Domenica In
  • 19:59 | Napoli, Fabian Ruiz positivo al coronavirus
  • 19:52 | Il remix di "34+35" di Ariana Grande è su TIMMUSIC
  • 19:26 | La Roma tratta con l’Atalanta per prendere Gomez
  • 19:16 | La nuova stretta anti-Covid in Francia
  • 18:31 | Covid, cosa sappiamo della variante brasiliana
  • 18:31 | Laura Pausini rappresenta l'Italia agli International Peace Honors
  • 18:14 | Come sta Fausto Gresini: condizioni in costante miglioramento
  • 18:12 | Basket, Serie A 2020/2021: il programma della sedicesima giornata
  • 18:03 | Microsoft: nuovo limite di 250GB per caricare file su Teams e OneDrive
  • 17:30 | Covid, in Italia ancora 475 morti
  • 16:55 | Bologna-Verona 1-0, decide Orsolini su rigore
  • 16:52 | Covid, tutte le restrizioni dal 17 gennaio, regione per regione
  • 15:01 | Pirlo: 'E' grazie a Conte se ho cominciato ad allenare'
  • 15:00 | Buon compleanno Kate Moss
  • 14:40 | Russell Crowe: chi è l'attore del Gladiatore
  • 14:31 | Conte: 'Rispetto per chi ha vinto in questi anni'
  • 14:26 | 10 regole per rispettare la montagna
  • 14:14 | Quali sono gli animali più longevi del pianeta
Differenza tra tampone e sierologico Tampone - Credit: iStock
SALUTE 19 novembre 2020

Differenza tra tampone e sierologico

di Barbara Vaglio

Due strumenti diagnostici a confronto, quale più attendibile nella lotta all’epidemia Covid-19?

Nella lotta alla diffusione dell’epidemia da Covid-19 i due strumenti che consentono una diagnosi rapida sono il tampone naso-faringeo e il test sierologico, ma conosciamo le differenze?

Tampone

Il tampone naso-faringeo è un test molecolare che permette di diagnosticare la presenza del virus nell’organismo rilevando, quindi, la presenza o meno di un’infezione.

 

Il tampone è eseguito in modo rapido introducendo un lungo bastoncino con all’estremità un cotton fioc nel naso (tampone naso-faringeo) o in bocca (tampone faringeo), queste le due modalità di esecuzione.
Il cotton fioc, dopo essere stato introdotto e a seconda che si tratti del naso o della bocca, viene strofinato delicatamente sulla mucosa: nel caso del naso, il tampone raggiunge la parte posteriore della rinofaringe; nel caso della bocca il tampone arriva nei pressi delle tonsille.

 

Per eseguire il tampone serve personale addestrato e munito di tutti gli accorgimenti del caso dai guanti alla mascherina, al camice monouso.

L’esame sarà, poi, inviato a un laboratorio specializzato dove, tramite test molecolari, verrà analizzato e individuata la presenza o meno del virus all’interno della faringe. 

Test sierologico

Tramite il test sierologico si fa una ricerca degli anticorpi diretti contro il virus e si cerca di capire se una persona sia entrata già in contatto con il Coronavirus.

 

La procedura prevede il prelievo e l’analisi del sangue, nel caso dei test sierologici rapidi può bastare anche una sola goccia di sangue prelevata dal polpastrello di un dito della mano.

 

Nel caso in cui il test metta in evidenza la presenza di anticorpi IgM positivi, significa che l'infezione è presente o recente. Se gli anticorpi IgM fossero negativi e gli anticorpi IgG fossero positivi, vuol dire che l'infezione c'è stata in passato.

 

Il test sierologico non è, però, in grado di stabilire se gli anticorpi siano neutralizzanti e se una persona sia o meno protetta, esistono dunque dei dubbi circa le informazioni che il test sierologico fornisce.

Per esempio, un esito negativo potrebbe aprire a più significati:

  • il soggetto potrebbe non essere mai entrato in contatto con il virus;
  • il soggetto potrebbe essere entrato in contatto con il virus molto recentemente ma non aver sviluppato gli anticorpi;
  • il soggetto potrebbe essere entrato in contatto con il virus e aver sviluppato gli anticorpi, il cui livello però, al momento dell’esecuzione del test, era minore rispetto a quello di rilevazione del test.

Alla luce di queste considerazioni, il test sierologico non può essere considerato un sostituto del tampone.

 

Il Ministero della Salute raccomanda, infatti, di effettuare il tampone anche nel caso di risultato positivo del test sierologico. La raccomandazione generale, in presenza di sintomi sospetti come febbre alta e perdita di olfatto e gusto, è quella di contattare direttamente il medico curante o la ASL di competenza, evitando di recarsi in studio o al Pronto soccorso e di esporre  altre persone al rischio di contagio.

I più visti

Leggi tutto su Donna