TimGate
header.weather.state

Oggi 03 ottobre 2022 - Aggiornato alle 13:27

 /    /    /  L'importanza della vitamina D
L'importanza della vitamina D

SALUTE17 luglio 2019

L'importanza della vitamina D

La“vitamina del sole” ha un’importanza particolare per la prevenzione di determinate malattie

Tutte le vitamine sono fondamentali per il nostro benessere, ma la vitamina D, anche detta “vitamina del sole” ha un’importanza particolare per la prevenzione di determinate malattie, oltre che per la salute delle nostre ossa.

Vediamo insieme perché in caso di carenza è bene integrarla e perché è così importante.

La vitamina D ingloba un gruppo di pro ormoni liposolubili, composta da cinque diverse vitamine, la D1, D2, D3, D4, D5.
Un parametro spesso poco controllato o trascurato in fase di controllo, ma che al contrario dovrebbe essere sempre monitorato, considerando che secondo diversi studi oltre l’80% della popolazione italiana ne è carente.
La vitamina D dovrebbe essere integrata con l’alimentazione, nonostante la sua presenza in diversi cibi sia comunque contenuta, con cibi quali olio di fegato di merluzzo, pesci grassi (come salmone e aringhe), uova, fegato e verdure a foglia verde.
Un’altra fonte importante di vitamina D è il sole, l’esposizione ai suoi raggi aiuta a sintetizzare circa l’80% della vitamina D necessaria in un giorno.

Si sa, però, che oltre all’estate, le altre stagioni sono spesso poco assolate, si tende a restare in casa, bambini e anziani non sono mai esposti alla luce diretta dei raggi, per questo è bene sembra assumerla anche tramite integratori (come il Dibase, ad esempio).

Una carenza di vitamina D può provocare debolezza, osteoporosi, ipertensione, rachitismo, ma anche malattie più importanti ancora quali diverse forme di cancro.