TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 08:00

 /    /    /  Maschera per capelli: tutto quello che c’è da sapere
Maschera per capelli: tutto quello che c’è da sapere

SALUTE12 agosto 2019

Maschera per capelli: tutto quello che c’è da sapere

Guida all'uso

I capelli spesso sono indicatori del nostro benessere, e a volte anche del nostro umore, e possono dunque essere grassi, secchi o sfibrati a seconda del periodo dell’anno o degli eventi più o meno stressanti della nostra vita.
L’inquinamento dell’aria di certo non aiuta a mantenerli puliti, lucidi e in forze, così come i molti trattamenti a cui spesso li sottoponiamo, ma ci sono anche molti metodi per dare loro un piccolo aiuto.

Tra i prodotti più consigliati dai parrucchieri, per il mantenimento in buona salute delle chiome, c’è sicuramente la maschera.

Il suo funzionamento è ormai noto, così come i suoi effetti benefici sul capello, ma ci sono ancora molti particolari che vengono dati per scontati, ma che in realtà sono soggetti a molti dubbi.

Ecco dunque tutto ciò che c’è da sapere sull’effetto miracoloso delle maschere per capelli (e su come utilizzarle al meglio in favore dei capelli!).

Primo passo: informarsi!

È impossibile non conoscere le maschere per capelli, ma tra la semplice conoscenza e l’affermare di sapere tutto su come funzionano, c’è una bella differenza.
Ci sono ancora moltissime cose da svelare su questi fantastici rimedi di bellezza e gran parte della confusione di chi le utilizza deriva dal fatto che in commercio ce ne sono davvero tante, forse troppe!
Districarsi tra tutte le marche e le tipologie di maschere non è facile, ma conoscere più a fondo questo prodotto può aiutare nella scelta.

Il primo passo per chi non ha proprio idea di quale maschera acquistare è chiedere il parere di un esperto, ossia di un parrucchiere.
Il proprio parrucchiere di fiducia, colui che più di tutti conosce i vostri capelli nello specifico, può indirizzarvi verso il prodotto giusto per voi, a seconda di ciò che va potenziato nella vostra chioma.

La perfetta maschera e la perfetta applicazione: guida all’uso

Anche l’utilizzo deve essere fatto in modo adeguato.
L’applicazione deve essere eseguita sui capelli bagnati, dopo il risciacquo dello shampoo, ma solo se i capelli sono stati preventivamente tamponati un po’ con l’asciugamano.
La maschera va poi applicata in modo più uniforme possibile per tutta la lunghezza del capello, in modo che esso possa giovarne nella sua totalità.

La maschera va poi lasciata in posa per un tempo che va dai cinque e i dieci minuti e infine risciacquata, dopo averla emulsionata un po’ con dell’acqua.
L’iter ideale per chi ha i capelli rovinati è l’applicazione della maschera ogni giorno o a giorni alterni, mentre chi non ha eccessivi problemi è sufficiente metterla una volta a settimana.

È l’esperto Massimiliano Rossi a spiegarci le differenze tra le diverse tipologie di maschere in commercio, un altro notevole ostacolo per chi non sa cosa scegliere.

In primo luogo i conditioner, che non sono esattamente i balsami come tutti credono, hanno tempi di posa brevi e donano al capello di tutti i tipi lucentezza e morbidezza.
Segue la hair mask, cremose e nutrienti. I loro tempi di posa vanno da un minimo di cinque minuti a un massimo di dieci, possibilmente aiutate da un asciugamano caldo avvolto attorno ai capelli.
Infine, una delle ultime novità del settore è la power dose, la maschera dalla consistenza più liquida che va mescolata a una base che la fa diventare un gel. Il suo scopo è agire sulla fibra del capello per nutrirla in modo eccellente.