Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 luglio 2021 - Aggiornato alle 13:52
Live
  • 14:14 | Covid, così aumenta il rischio per i non vaccinati
  • 13:55 | In che senso le due Coree hanno ripreso a parlarsi
  • 13:41 | Scuola, l'obbligo vaccinale è sempre più verosimile
  • 13:04 | Ancora un successo per le azzurre del volley
  • 11:49 | Lazio, c’è l’autocandidatura di Shaqiri
  • 11:30 | La concorrenza nei servizi pubblici: ancora una riforma del governo Draghi
  • 11:13 | Caos Tunisia, il presidente Saied: 'Questo non è colpo di Stato'
  • 10:15 | Pallanuoto, grande rimonta del Settebello con la Grecia
  • 10:09 | Pellegrini nella storia: quinta finale olimpica come Phelps
  • 10:03 | Naomi Osaka perde a sorpresa, eliminata dalle Olimpiadi
  • 01:00 | I vaccini obbligatori per i docenti e le altre notizie sulle prime pagine
  • 22:10 | Aperta la Bourse de Commerce - Collection François Pinault a Parigi
  • 20:30 | Covid, i dati del 26 luglio: il tasso di positività è al 3,5%
  • 20:02 | Tunisia, il Parlamento: le decisioni del presidente sono 'nulle'
  • 18:43 | Scherma: chi è Daniele Garozzo, medaglia d’argento nel fioretto
  • 17:20 | Francia, i vaccini obbligatori per il personale sanitario
  • 16:20 | Perché in Tunisia è stato sospeso il Parlamento
  • 15:37 | Basket, Doncic incanta subito, 48 punti e Argentina stesa 118-100
  • 15:11 | L'obiettivo del 60% di vaccinati entro fine luglio
  • 13:58 | Gli incendi che devastano la Sardegna
Occhiali da riposo: a cosa servono e quando usarli Ragazzo con occhiali da riposo - Credit: Pexels
SALUTE 4 maggio 2021

Occhiali da riposo: a cosa servono e quando usarli

di Barbara Vaglio

Stanchezza oculare e arrossamento, quando ricorrere agli occhiali da riposo e chi può impiegare questo utile rimedio anti fatica

Sovraccarico di lavoro tra pc, smartphone e altri dispositivi digitali? È il caso di ricorrere agli occhiali da riposo, ma scopriamo qualche dettaglio in più.

Il problema dell’affaticamento oculare 

A fine giornata avvertiamo gli occhi stanchi, pesanti e arrossati, aumentano gli episodi di mal di testa e dolori cervicali oltre alla sensazione generale di avere i muscoli della schiena contratti.

 

Essere chini sul computer tutto il giorno comporta tutta una serie di disturbi e, con un quadro simile, potrebbe risultare necessario l’uso degli occhiali riposanti.

 

Ma a cosa è dovuto nello specifico l’affaticamento oculare? Certamente a un sovraccarico del sistema di messa a fuoco oculare, soprattutto quando questa è effettuata da vicino.

Ciò vuol dire che i muscoli oculari devono adattarsi alla messa a fuoco e farlo a una distanza specifica, sollecitando e forzando i muscoli a lavorare in modo coerente, per un tempo prolungato e senza alcun sollievo.

Come intervenire

Una valida soluzione per prevenire gli occhi affaticati è la tecnica di rilassamento “20-20-20”.

 

La regola impone che, dopo 20 minuti di lavoro vicino allo schermo, si stacchi lo sguardo, allontanandosi dalla fonte luminosa a una distanza di 20 piedi, che corrisponde a poco più di 6 metri, e per un tempo non inferiore ai 20 secondi.

 

Un’alternativa è data dagli occhiali da riposo che, realizzati con lenti antifatica, sono in grado di “rilassare” il sistema accomodativo degli occhi.
La lente rilassante consiste in una correzione alla parte inferiore della lente allo scopo di alleviare l’affaticamento degli occhi. 

Chi può usare gli occhiali da riposo

Sono potenziali utenti delle lenti riposanti o antifatica i soggetti non presbiti; le persone che soffrono di affaticamento degli occhi e che sono sempre alle prese con attività come lettura, lavoro al computer e altre attività da vicino; chi ha problemi di accomodazione visiva o di convergenza; i soggetti non ancora presbiti che accusano qualche segnale “predittivo”.

I più visti

Leggi tutto su Donna