TimGate
header.weather.state

Oggi 03 luglio 2022 - Aggiornato alle 21:00

 /    /    /  Olio di oliva, con cosa sostituirlo?
Olio di oliva, con cosa sostituirlo?

Olio d'oliva- Credit: iStock

SALUTE27 giugno 2021

Olio di oliva, con cosa sostituirlo?

di Barbara Vaglio

Condimento insostituibile? Forse no, ecco quali oli possono essere una valida alternativa all’olio d’oliva.

Esistono numerose alternative all’olio d’oliva, gli oli di cui parleremo hanno gusti e benefici nutrizionali diversi e possono essere buoni sostituti in cucina.

 


Olio di cocco

Forse è il più famoso sostituto dell’olio d’oliva, è ricco di nutrienti, vitamine e minerali, oltre a grassi monoinsaturi e polinsaturi. L’olio di cocco ha un sapore dolce.

 



Olio di arachidi

Ottenuto tramite la pressatura delle arachidi, questo olio è conosciuto come uno dei più sani grazie all’equilibrio di grassi monoinsaturi e polinsaturi e al contenuto di antiossidanti. Ha un alto punto di fumo, ciò significa che l’olio di arachidi manterrà la maggior parte dei suoi nutrienti critici anche ad alte temperature.

 


Olio di avocado

Gli acidi grassi omega-3 e omega-6 qualificano la bontà di questo olio insieme al suo contributo nell’equilibrio dei livelli di colesterolo, nella riduzione della pressione sanguigna e del rischio di arteriosclerosi e infarti e, più in generale, per la salute cardiaca.

 



Olio di sesamo

Ha un sapore forte, contiene grassi monoinsaturi e polinsaturi che rendono l’olio di sesamo un ottimo alleato per il cuore. Il contenuto di vitamina E è un altro punto a favore per questo olio.

 

 

Olio di semi d’uva

La presenza di grassi polinsaturi rende l’olio di semi d’uva uno dei migliori per controllare i livelli di colesterolo “cattivo” nel corpo e proteggere la salute cardiovascolare nel suo complesso.

 

 

Olio di semi di girasole

Questo particolare olio è ricco di antiossidanti, vitamina E e grassi monoinsaturi. Ha un sapore delicato.

 

 

Olio di palma

Proveniente dalla palma da dattero, la formula pura dell’olio di palma contiene vitamina E. Ha un sapore terroso e dona alle pietanze un tono aromatizzato; l’olio di palma può essere impiegato come sostituto occasionale dell’olio d’oliva: l’alto contenuto di grassi saturi pone dubbi circa l’uso a lungo termine. Come risvolti positivi, possiamo dire che l’olio di palma sia benefico per la digestione e per la salute della pelle.