TimGate
header.weather.state

Oggi 12 agosto 2022 - Aggiornato alle 02:00

 /    /    /  Piselli: tutti i benefici
Piselli: tutti i benefici

Piselli- Credit: iStock

SALUTE20 giugno 2021

Piselli: tutti i benefici

di Barbara Vaglio

Vediamo quali sono!

Buoni e freschi, qualche notizia in più sui piselli. Dai valori nutrizionali al loro contributo alla nostra salute.


Versatili e ricchi di proprietà, conosciamo meglio i piselli appartenenti alla famiglia delle leguminose.


Caratteristiche e proprietà

Teneri, dolci e freschi, partiamo dalla loro composizione organolettica per conoscere ed esaltare le virtù dei piselli. È bene sapere, infatti, che questi sono ricchi di acqua (79,4 g); contengono 14,4 g di carboidrati, 5,5 g di proteine, 6,3 g di fibra, 1,9 g di amido e 0,6 g di grassi; sono ricchi di minerali e vitamine (potassio, fosforo, calcio, magnesio, selenio, ferro, vitamina A, vitamina C, vitamine del gruppo B, vitamina J, vitamina K).

Tra le caratteristiche dei piselli spiccano la leggerezza e la digeribilità: non creano problemi di meteorismo e aerofagia come tutti gli altri legumi; favoriscono il transito intestinale e la digestione, grazie alla fibra insolubile presente. Sono, dunque, utilissimi contro la stitichezza poiché stimolano la formazione e l’espulsione delle feci. Inoltre, l’apporto di fibre risulta prezioso per la flora intestinale.

Per il contenuto di potassio e magnesio e per la capacità di ridurre i livelli di colesterolo “cattivo”, i piselli sono utili anche per la salute del cuore e del sistema circolatorio. L’acido folico e la vitamina B6, inoltre, agiscono da anticoagulanti e aiutano nella prevenzione delle patologie cardiache.
Un altro punto a favore dei piselli riguarda la regolazione della glicemia imputabile alla vitamina C, al magnesio, al calcio, alle fibre solubili e al buon contenuto proteico.

Le vitamine del gruppo B, poi, contribuiscono a mantenere in salute il sistema nervoso e l’apporto di vitamina A contribuisce alla salute di occhi e vista.

 


Guida alla scelta del prodotto

Come riconoscere i piselli freschi? Questi, per essere considerati freschi, devono avere i bacelli brillanti, resistenti alla pressione di un dito, muniti di picciolo e contenenti almeno cinque grani. I piselli freschi si trovano durante tutta la stagione primaverile ed estiva, e vanno conservati in frigorifero facendo attenzione al fatto che non durano più di 48 ore, se all’interno del baccello, e non più di 4-5 giorni, se sgranati.

I piselli in scatola sono in genere sconsigliati poiché possono perdere più facilmente il sapore originale e perché l’inscatolamento tende a ridurre il loro valore nutrizionale e ad aumentare il rischio di esposizione a BPA e nichel. Meglio usare i piselli in vasetto di vetro oppure surgelati.



Controindicazioni

I piselli sono sconsigliati per chi soffre di gotta, dato che si tratta di un alimento ricco in purine. È da evitare il consumo eccessivo di piselli crudi poiché contengono delle sostanze antinutrienti (eliminate dalla cottura) che, se assunte in quantità, possono dare problemi digestivi.