Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 30 novembre 2021 - Aggiornato alle 04:00
News
  • 00:26 | Coppa Davis, Italia eliminata ai quarti dalla Croazia
  • 23:53 | Basket, qualificazioni Mondiali: l’Italia si rialza, Olanda ko 75-73
  • 23:33 | Le parole di Speranza sulla variante Omicron
  • 22:07 | MotoGP: il saluto social di Valentino Rossi ai tifosi
  • 22:01 | Leo Messi ha vinto il Pallone d’oro
  • 20:53 | "Il virus ha mostrato come dipendiamo gli uni dagli altri"
  • 20:03 | Nucleare iraniano: a Vienna ricominciano le trattative
  • 17:30 | Riforma del processo civile: ecco cosa prevede
  • 17:24 | Roma, Pellegrini infortunato rientra nel 2022
  • 17:00 | Covid, i dati del 29 novembre: tasso di positività al 2,9%
  • 14:35 | Juve, Codacons: 'Se accuse confermate retrocessione'
  • 13:55 | Inter, Inzaghi perde Darmian e Ranocchia per 15-20 giorni
  • 13:49 | Allegri: 'Ne usciremo, servono calma e pazienza'
  • 13:32 | Chi era Virgil Abloh, direttore creativo di Louis Vuitton morto a 41 anni
  • 11:54 | Aumentano i vaccini: una conseguenza di Super Pass e variante
  • 11:41 | Speranza: "Non sono allo studio ulteriori misure anti-Covid"
  • 11:29 | Basket, Petrucci a Banchero: “Ti aspetto presto in Nazionale”
  • 11:28 | Variante Omicron, perché l'Oms non vuole chiudere le frontiere
  • 11:15 | Napoli, Matteo Politano è guarito dal Covid-19
  • 11:07 | Coppa Davis, l’Italia sfida la Croazia ai quarti di finale
Quante volte mangiare il riso a settimana Piatti di riso - Credit: Pexels
SALUTE 15 giugno 2021

Quante volte mangiare il riso a settimana

di Barbara Vaglio

Poche volte, questa la raccomandazione circa il consumo di riso alla settimana

Insalata di riso, un piatto fresco e ricco, certamente estivo.

 

Ma con quale frequenza consumare il riso, bisogna per caso ridurne le quantità? Rispondiamo ai vostri dubbi, che sono anche i nostri e per i quali scriviamo e diamo soluzioni e risposte più possibili approfondite.

Riso e rischi

Il riso è nelle dispense delle nostre case, è buono, è più leggero, è consigliato dai nutrizionisti proprio perché fa bene.

Eppure recentemente è giunta una voce in netto contrasto e che rivela la presenza nel riso di un elemento naturale molto nocivo, ossia l’arsenico inorganico.

 

Si tratta di un semi-metallo riscontrato in natura nell’aria, nell’acqua e nel terreno e che, nella sua forma inorganica, diventa tossico. L’arsenico inorganico è stato classificato come cancerogeno dall’Unione Europea.

 

Insieme al riso, vi sono altri prodotti contaminati e sui quali dobbiamo alzare la guardia: carne, pollame, prodotti lattiero-caseari e cereali.

 

Ma quali sono i sintomi di esposizione prolungata a livelli elevati di arsenico inorganico? I primi segnali si notano sulla pelle e comprendono alterazione della pigmentazione, lesioni cutanee, duroni, calli sulle mani e sulle piante dei piedi.

Poco riso, poche volte a settimana

Gli esperti consigliano, quindi, di mangiare il riso solo alcune volte a settimana, in questo modo la salute non è messa a rischio in quanto la quantità di arsenico è poca e viene scartata con le urine.

 

Ecco alcuni passaggi utili per evitare di assumere arsenico inorganico e di esporre il nostro corpo al rischio di intossicazione: prima di cucinare il riso, sciacquatelo più volte in tanta acqua fredda finché non risulterà del tutto trasparente, poi procedete alla cottura, unendo alla porzione una quantità 5 volte maggiore di acqua.

I più visti

Leggi tutto su Donna