TimGate
header.weather.state

Oggi 09 agosto 2022 - Aggiornato alle 09:00

 /    /    /  rambutan proprieta e benefici
Rambutan: proprietà e benefici del frutto

Rambutan- Credit: iStock

SALUTE07 luglio 2020

Rambutan: proprietà e benefici del frutto

di Barbara Vaglio

Dall’aspetto curioso della buccia alle virtù antiossidanti del rambutan

Il rambutan è un frutto ricco di vitamina C e B, il nome significa “capelli” e deriva dal suo aspetto: la buccia è ricoperta di una peluria ricurva e rossiccia.
“Il frutto dai capelli” è originario dell'Indonesia e del Sud Est asiatico ed è imparentato con il litchi, il mamoncillo e il longan. Sotto la curiosa buccia “pelosa” si nasconde una polpa cerulea e traslucida.

Oltre alle sue caratteristiche esteriori, vediamo quali sono le virtù di questo frutto.

Contenuto e proprietà del frutto

Il rambutan è alleato di muscoli, pelle e sistema nervoso, i semi del frutto sono edibili e contengono acido oleico, acido arachidico e varie sostanze impiegate nella composizione di diversi analgesici.
È ricco di vitamine del gruppo B, tra i minerali in esso contenuti vi è una buona concentrazione di manganese, fosforo e ferro. La presenza di acido citrico e vitamina C fa sì che questo frutto sia classificato come buon antiossidante, mentre il contenuto di glucosio e il basso contenuto calorico contribuiscono a determinare proprietà toniche ed energizzanti.

Come si consuma

Come anticipato, il rambutan ricorda molto il litchi e viene consumato in modo similare: tolta la buccia, si mangia la polpa biancastra facendo attenzione al seme.
Quando lo si acquista, è bene valutarne la freschezza e scartare i frutti che presentano macchie o aloni marroni e nerastri.
Il suo consumo in cucina è perlopiù legato a confetture e dolci.

Attenzione ai semi

L’unica controindicazione legata al rambutan riguarda il seme. Dato l’alto contenuto di terpeni, di tannini, saponine, il seme potrebbe rivelarsi tossico soprattutto se lo si consuma in grandi quantità.
I semi del rambutan sono impiegati in alcune forme di medicina tradizionale.