• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 29 gennaio 2022 - Aggiornato alle 04:00
News
  • 23:14 | Eurolega: l’Olimpia Milano doma anche lo Zalgiris 65-58
  • 22:24 | Concluso a Coverciano lo stage degli Azzurri
  • 21:25 | Quirinale, exploit Mattarella a 336: ma ora si parla di "una donna"
  • 20:28 | MotoGP, Aprilia ha acceso il motore della nuova RS-GP 2022
  • 18:56 | La scoperta della misteriosa sorgente cosmica nella Via Lattea
  • 17:45 | Covid, i dati del 28 gennaio: tasso di positività al 13,7%
  • 16:23 | Barella squalificato in Champions, salterà ottavi con Liverpool
  • 16:13 | Quirinale, ancora una fumata nera. Casellati si ferma a 382 voti
  • 15:15 | On-line l’archivio dell’opera di Marcel Duchamp
  • 13:51 | Quando arriverà in Italia la pillola anti-Covid di Pfizer
  • 13:37 | Con i tamponi rapidi sono sbagliati due risultati su tre
  • 12:38 | 7 cose da fare e da vedere a L’Aquila
  • 12:36 | A scuola oltre l'80% dei ragazzi è in presenza
  • 12:00 | La “Maddalena” di Correggio in asta da Sotheby’s
  • 11:37 | La Nato, la Russia e il rischio di una nuova guerra in Europa
  • 11:37 | Newcastle e Liverpool hanno messo nel mirino Victor Osimhen
  • 11:33 | AIE: mercato del libro cresce del 16%, ma serve legge di sistema
  • 10:31 | Calcio, Vlahovic al J Medical: visite mediche e firma
  • 10:13 | Australian Open, Berrettini sbatte contro un grande Nadal
  • 08:45 | Argentina e Uruguay vincono nelle qualificazioni mondiali
Tecniche di meditazione per aumentare la concentrazione Ritratto di giovane donna seduta nella posizione del loto con gli occhi chiusi intenta a concentrarsi - Credit: iStock
SALUTE 17 gennaio 2020

Tecniche di meditazione per aumentare la concentrazione

di Barbara Vaglio

La meditazione per la concentrazione: strategie ed esercizi per aumentarla.
;

Fare meditazione o approcciarsi a questa disciplina non esclude interferenze quali l’incapacità di concentrarsi.

Alcune persone, infatti, escludono a prescindere la meditazione o pensano di non essere abbastanza portati proprio per la loro difficoltà nel concentrarsi e svuotare la mente.

Ma per combattere le interferenze e annullare gli effetti negativi dell’essere sconcentrati, ci sono una serie di tecniche ed esercizi utili. Sono semplici e molto efficaci, aiutano a lasciarsi andare a uno stato meditativo più profondo, scopriamoli insieme.

Meditazione e concentrazione

Partiamo da un assunto importante: la meditazione non esclude nessuno ed è una disciplina adatta a tutti.

Il fatto di non riuscire a concentrarsi non esclude la vostra capacità meditativa, e non esiste persona che sia perennemente soggetta a questo stato di evasione del pensiero.

Molto spesso sono le nostre sovrastrutture mentali e la nostra testa sempre tesa a rimuginare che non aiutano. Per questo, la concentrazione è un’abilità (di tutti) che va solo allenata.

Ma come possiamo definire la concentrazione, necessaria alla meditazione? Una definizione potrebbe essere questa: la concentrazione è la capacità di isolarsi dall’ambiente esterno, riuscendo a ignorare gli stimoli intorno a noi e al contempo a catalogare i pensieri e lasciarli scorrere via senza sforzo.

Ecco cinque esercizi da mettere a frutto per una meditazione più efficace.

Contemplazione

La contemplazione è una tecnica che può essere utilizzata per riflettere su molti aspetti della vita, per ripercorrere momenti significativi o per entrare nei dettagli di un progetto futuro importante.

Volete sperimentare direttamente? Armatevi di carta e penna, sedete in posizione meditativa e iniziate a focalizzare la vostra attenzione su un campo della vita oppure su un progetto futuro, immaginate i dettagli e chiudete gli occhi.

Mentre eseguite questo esercizio, sempre ad occhi chiusi, iniziate a disegnare oppure ad appuntare qualcosa sul foglio. Non è necessario che scriviate o disegnate qualcosa di definito, lasciatevi guidare dall’intuizione e dall’ispirazione del momento.

Visualizzazione

La visualizzazione è una tecnica di concentrazione tra le più diffuse nella meditazione, utilizza stimoli visuali costruiti dalla nostra mente per portarci in stato meditativo.

In pratica, consiste nel formare un’immagine nella mente e mantenerla per tutta la durata della meditazione. Potete partire da un oggetto realmente presente nel contesto e proiettarlo nella vostra mente, tenendo l’immagine più a lungo possibile.

Lo scheletro bianco

Lo scheletro bianco è uno stadio più avanzato di visualizzazione: il suo scopo è quello di favorire non soltanto la concentrazione, ma anche la calma in generale. Pare fosse uno degli esercizi preferiti dal Buddha.

Cercate l’immagine di uno scheletro umano, osservatela con attenzione, studiandola nei particolari e cercando di memorizzare il maggior numero di dettagli possibile, dopodiché chiudete gli occhi e cominciate ad immaginare pelle, muscoli e organi che lentamente e senza dolore si staccano dal vostro scheletro.

Quando avrete terminato, immaginate il vostro scheletro come se fosse seduto in solitudine. Cercate di ricordare tutte le ossa che fanno parte del piede e illuminatele una ad una, procedete allo stesso modo con l’altro piede, la gamba e fino a tutto il corpo.

Mindfulness e respiro

Per eseguire questo esercizio, che unisce mindfulness e tecniche di respirazione, acquisite una posizione comoda (evitando quella dell’essere sdraiati), chiudete gli occhi e lasciate che il peso del vostro corpo si assesti sulla superficie su cui poggia; rilassate i muscoli del ventre e iniziate a portare l’attenzione verso il respiro osservando il ritmo della respirazione senza condizionarlo.

In questa fase sorgeranno inevitabilmente pensieri e stimoli: provate ad osservarli da spettatori esterni e catalogarli separando le sensazioni dai ricordi, le emozioni dalle preoccupazioni.

L’obiettivo di questo esercizio, che può durare dai 10 ai 40 minuti, è quello di lasciare scorrere il respiro spontaneamente, osservando il suo flusso senza tentare di modificarlo e assumendo consapevolezza delle emozioni e dei pensieri che affiorano.

Il suono dell’attimo presente

Questo esercizio di concentrazione utilizza il senso dell’udito. Per cominciare, acquisite una posizione confortevole e iniziate a respirare dalla bocca o dal naso cercando di mantenere i respiri lunghi, profondi e costanti; rilassate il corpo; chiudete la bocca e concentrate l’attenzione solo sull’udito.

Ascoltate con attenzione i suoni che avete intorno, dalle fronde degli alberi accarezzate dal vento al canto di un uccello o, se siete in casa, soffermatevi sul rumore delle automobili che passano o su altri suoni domestici.

Pian piano, spostate l’udito verso i suoni più distanti, quelli non immediatamente percepibili, provate a riconoscerli. Fate in modo che la sessione duri almeno 10 minuti.

I più visti

Leggi tutto su Donna