Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 13 agosto 2020 - Aggiornato alle 12:48
Live
  • 12:33 | Discoteche e ritorni dai viaggi: misure anti-contagio
  • 12:30 | Ed Sheeran diventa papà
  • 12:28 | Come creare una zona barbecue in giardino
  • 12:22 | Tartaday: in Italia è la giornata in difesa delle tartarughe
  • 10:35 | SAFE WEB PLUS per navigare sicuri in rete
  • 10:35 | I giornali di giovedì 13 agosto
  • 10:00 | Mozzarella alla caprese
  • 09:00 | Nathalie Guetta: chi è la sorella di David Guetta
  • 09:00 | Chi è Alessandra Celentano, carriera e vita privata
  • 09:00 | Libeskind: chi è l'architetto della torre a Milano
  • 09:00 | A 11 anni apre un ristorante vegano
  • 09:00 | 10 tecniche di seduzione
  • 09:00 | Nel 2019 record di rifiuti elettronici
  • 07:30 | NBA: vittorie per OKC e Clippers, Indiana piega Houston
  • 23:51 | Grazie Atalanta, hai fatto sognare l’Italia
  • 23:10 | Champions, Beffa Atalanta, in semifinale ci va il Psg
  • 21:18 | Pavimenti impermeabili in laminato, il nuovo trend
  • 21:11 | Perché la chiusura delle discoteche è "l'ultima spiaggia"
  • 20:40 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 20:18 | Hong Kong, Lai e Chow sono stati rilasciati
Sarà Netflix a trasmettere il nuovo film di Aaron Sorkin La locandina del nuovo film di Aaron Sorkin
CINEMA 4 luglio 2020

Sarà Netflix a trasmettere il nuovo film di Aaron Sorkin

di Giovanni Teolis

"The Trial of the Chicago 7" è la storia di una protesta pacifica finita nel sangue

Aaron Sorkin è uno dei più bravi autori di Hollywood.

C’è lui e la sua penna dietro a gioielli come la serie tv West Wing o film come The Social Network, Money Ball e il più datato Codice d’onore.


Il suo nuovo atteso lavoro, The Trial of the Chicago 7, differentemente da quanto annunciato in precedenza non uscirà però al cinema. Netflix infatti ha acquisito dalla Paramount (per oltre 50 milioni di dollari) i diritti della pellicola e la renderà disponibile in streaming presumibimente da settembre. 

Di cosa parla il film

Sorkin ha scritto e diretto The Trial of the Chicago 7, racconto di come  una protesta pacifica al di fuori della convention del Partito Democratico del 1968 si è trasformata in uno scontro mortale con la polizia e le forze della Guardia Nazionale, mentre una nazione intera inorridita guardava gli eventi in televisione.


La pellicola narrerà anche il processo per cospirazione che ne seguì nei confronti dei leader della protesta. Nel cast Sacha Baron Cohen, Jeremy Strong, Eddie Redmayne, Yahya Abdul-Mateen II e Mark Rylance.     

Genesi travagliata                                                                                                                    

Sorkin ha scritto The Trial of the Chicago 7 già nel 2007 e inizialmente sembrava che lo dovesse girare Steven Spielberg e che nel cast ci sarebbero stati attori del calibtro di Will Smith e Heath Ledger. Nel corso degli anni, sia Paul Greengrass che Ben Stiller sono stati vicini a dirigere il film, prima che Sorkin decidesse di mettersi lui stesso dietro la macchina da presa.

Reazioni

Soddisfatto di questa decisione anche lo stesso Sorkin che, secondo quanto riportato da Deadline, voleva assolutamente che il film uscisse prima delle elezioni americane previste per il prossimo novembre. La decisione della Paramount invece nasce dall’insicurezza di poter effettivamente mandare in sala il film a causa della situazione in divenire causa coronavirus.


LEGGI ANCHE: Pedro Almodovar e Penelope Cruz, altro film insieme

Leggi tutto su Intrattenimento