TimGate
header.weather.state

Oggi 26 maggio 2022 - Aggiornato alle 08:12

 /    /    /  apre parco giapponese studio ghibli miyazaki
Apre un parco a tema dedicato alle storie dello Studio Ghibli

- Credit: - Credit: TIMVISION

CINEMA28 gennaio 2022

Apre un parco a tema dedicato alle storie dello Studio Ghibli

di Giovanni Teolis

Sarà in Giappone e le cinque aree sono dedicate ad altrettanti film d’animazione

Gli amanti dei lungometraggi animati di Hayao Miyazaki da novembre potranno visitare il parco a tema dedicato interamente ai personaggi e alle storie realizzate dal disegnatore e regista giapponese, fondatore dello Studio Ghibli. E proprio dal profilo dello Studio Ghibli è arrivato via twitter l’annuncio dell’apertura ufficiale fissata per il 1 novembre 2022.


Questo particolare parco a tema è stato costruito all'interno dell'Expo 2005 Aichi Commemorative Park, vicino a Nagoya, nel Giappone centrale, a tre ore di treno da Tokyo, su un sito grande 200 ettari. La sua costruzione è iniziata nel 2019 e lo Studio Ghibli ha gestito sin dall’inizio il lato creativo del progetto. Secondo alcuni studi di mercato preliminari, il numero di visitatori dovrebbe ammontare, una volta aperto, a circa un milione fino a raggiungere quasi 2 milioni all'anno, quando tutte le sezioni saranno completate.


Secondo le prime anticipazioni il parco sarà suddiviso in cinque aree tematiche: ci sarà la sezione basata sul film Il mio vicino Totoro (la prima ad aprire con una statua dedicata al personaggio in cui si potrà entrare), e poi l’area dedicata alla Principessa Mononoke, quella ispirata a Kiki - Consegne a domicilio, quella a Il castello errante di Howl e, infine, quella a I sospiri del mio cuore. Le ultime di queste apriranno entro la fine di marzo 2024.


Secondo quanto riferito dai media locali giapponesi nel parco sono previste delle particolari giostre, ma non montagne russe, tipiche di altri parchi di divertimento. Inoltre è stato più volte sottolineato che sarà un parco pieno di sentieri naturali, anche perché lo stesso Miyazaki in fase progettuale ha insistito affinché nessun albero venisse tagliato.