TimGate
header.weather.state

Oggi 26 maggio 2022 - Aggiornato alle 17:06

 /    /    /  brian cox rifiuto game of thornes pirati caraibi
Brian Cox, ecco perché ha rifiutato "Game of Thrones"

TV18 gennaio 2022

Brian Cox, ecco perché ha rifiutato "Game of Thrones"

di Giovanni Teolis

L’attore di “Succession” avrebbe anche dovuto recitare ne “I Pirati dei Caraibi”

Brian Cox, l'attore star indiscussa della serie tv Succession della HBO, nel suo recente libro di memorie Putting the Rabbit in the Hat ha raccontato anche diversi aneddoti della propria carriera. Tra questi anche il perché abbia rifiutato ruoli sia in Game of Thrones che in Pirati dei Caraibi. E di come abbia anche sfiorato la partecipazione al franchise di Harry Potter.


Nel libro, Cox ha rivelato di aver rifiutato il ruolo di Robert Baratheon nella prima stagione di Game of Thrones. La parte è stata poi data a Mark Addy. Il successo della serie fantasy non ha lasciato però indifferente Cox che ha fatto intendere di essersi pentito della sua decisione. Ecco cosa ha scritto Cox nella sua autobiografia:

"Mi viene spesso chiesto se mi è stato offerto un ruolo in Game of Thrones (...) e la risposta è, sì, dovevo essere un re chiamato Robert Baratheon, che apparentemente è morto quando è stato incornato da un cinghiale nella prima stagione. So molto poco di Game of Thrones, quindi non so dirvi se fosse o meno un personaggio importante, e non ho intenzione di cercarlo su Google nel caso lo fosse, perché ho rifiutato. La serie ha avuto un successo incredibile, tutti quelli che ci hanno lavorato hanno incassato una fortuna. Ma all’epoca la paga che mi offrirono non era un granché. Inoltre, sarei stato ucciso nei primi episodi, quindi non avrei beneficiato comunque di quel successo a lungo termine, gli stipendi infatti aumentano stagione dopo stagione. Quindi ho rifiutato, e Mark Addy è stato squartato al posto mio dal cinghiale”.

 

Un enorme franchise a cui Cox ha scelto di non partecipare è stato Pirati dei Caraibi. Gli era stato offerto il ruolo del Governatore, poi interpretato da Jonathan Pryce. Ecco come spiega il rifiuto Cox:

“Ho rifiutato la parte del Governatore in Pirati dei Caraibi. Il ruolo poi andò a Jonathan Pryce. Il regista era Gore Verbinski, avevo lavorato a The Ring con lui. È una persona adorabile, ma penso che ci sia rimasto male dopo che ho rifiutato la parte del Governatore. Avrei fatto una barca di soldi, ma tra tutte le parti che mi sono state proposte era la più ingrata, inoltre avrei dovuto recitare in ogni film, e avrei perso l’opportunità di interpretare tutte le altre belle parti che ho interpretato”.

 

Cox ha anche confermato che è stato in predicato di interpretare un personaggio nei film di Harry Potter. Una possibilità poi svanita. Ecco le sue parole sull'argomento:

“Penso che il ruolo più adatto per me fosse quello andato a Brendan Gleeson, Alastor Malocchio Moody. Ma Brendan andava più forte di me all’epoca e gli affari funzionano così nel mondo in cui lavoro. Senza contare che è stato sicuramente molto più bravo di quanto lo sarei stato io”.