Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 03 dicembre 2021 - Aggiornato alle 11:00
News
  • 10:12 | Lavoro, la ripresa è precaria
  • 09:45 | Le dimissioni del cancelliere austriaco Schallenberg
  • 09:29 | Tutti i nomi per sostituire Kjaer
  • 09:16 | Merkel lascia aprendo all’obbligo vaccinale
  • 09:16 | SBK 2022, Razgatlioglu continuerà a correre col numero 54
  • 09:01 | Il pazzo pareggio tra Lazio e Udinese (4-4)
  • 07:00 | I vaccini e i lockdown in Europa e le altre notizie sulle prime pagine
  • 02:04 | Lazio-Udinese 4-4: Acerbi illude i capitolini, Arslan pari al 99'
  • 23:52 | Rafa Nadal rassegnato: “Sarà Djokovic il primatista di Slam vinti”
  • 21:03 | Torino-Empoli 2-2: Romagnoli e La Mantia rimontano i granata
  • 17:48 | Economia, la ripresa forte dell'Italia
  • 17:30 | La classifica delle città più vivibili
  • 17:11 | Kjaer, coinvolti i legamenti: necessario l'intervento
  • 17:00 | Covid, i dati del 2 dicembre: tasso di positività al 2,5%
  • 16:48 | Lesione al legamento per Kjaer
  • 16:05 | Calcio: due giornate a Spalletti, salta Atalanta ed Empoli
  • 15:45 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 13:17 | Vaccini, per Pfizer dovremo fare richiami per diversi anni
  • 13:15 | Ecumenismo alla Casa Bianca di Joe Biden, si celebra Hanukkah
  • 13:07 | Le otto nuove sale di Palazzo Maffei a Verona
Emily Blunt nel prossimo film di Christopher Nolan? Emily Blunt nel recente "A Quiet Place Part II"
CINEMA 22 ottobre 2021

Emily Blunt nel prossimo film di Christopher Nolan?

di Giovanni Teolis

L’attrice ritroverebbe Cillian Murphy con cui ha già recitato in “A Quiet Place Part II”

Dopo l’annuncio di Cillian Murphy (la star della popolare serie tv Peaky Blinders) come protagonista del prossimo film del regista Christopher Nolan, ecco arrivare indiscrezioni sulla possibile partecipazione di Emily Blunt come protagonista femminie.

E così se Murphy sarà il fisico nucleare J. Robert Oppenheimer, l’attrice potrebbe interpretare la moglie di Oppenheimer, Katherine "Kitty" Vissering Oppenheimer.


Se fosse confermata la notizia Murphy e Blunt tornerebbero a lavorare di nuovo insieme dopo essere stati i grandi protagonisti di A Quiet Place Part II. È invece la prima volta che la Blunt lavorerebbe con Nolan, anche se a su tempo fu una delle candidate al ruolo di Selina Kyle/Catwoman in Dark Knight Rises poi interpretata da Anne Hathaway.


Il film, scritto da Nolan e basato sull'autobiografia American Prometheus: The Triumph and Tragedy of J. Robert Oppenheimer di Kai Bird e del defunto Martin J. Sherwin, sarà un biopic su Oppenheimer, scienziato americano il cui ruolo alla guida del Los Alamos Laboratory e il cui coinvolgimento nel Progetto Manhattan lo hanno portato a essere soprannominato come il "padre della bomba atomica". 


 A rendere particolarmente attraente la storia di Oppenheimer è il rimorso avuto e mai negato dello scienziato per il potere mortale e distruttivo della sua invenzione. Rimorsi che lo spinsero poi a farsi promotore di un controllo internazionale dell'energia nucleare e a opporsi alla creazione della ancora più distruttiva bomba all'idrogeno. La produzione inizierà all'inizio del 2022 mentre il film arriverà nelle sale nel 2023.

I più visti

Leggi tutto su Intrattenimento