TimGate
header.weather.state

Oggi 26 maggio 2022 - Aggiornato alle 22:05

 /    /    /  film servillo ficarra picone roberto ando
Toni Servillo con Ficarra e Picone nel nuovo film di Roberto Andò

Toni Servillo- Credit: Marco Provvisionato / IPA / Fotogramma

COLLABORAZIONE25 gennaio 2022

Toni Servillo con Ficarra e Picone nel nuovo film di Roberto Andò

di Tommaso Passera

Ambientato nella Sicilia degli anni ’20 e ha come protagonista della storia Luigi Pirandello

Toni Servillo sarà protagonista insieme a Ficarra e Picone del nuovo film di Roberto Andò intitolato provvisoriamente La Stranezza. Le riprese sono già state annunciate per il prossimo febbraio. A produrre sono Attilio De Razza e Angelo Barbagallo per Bibi Film, Tramp Limited, Medusa Film e Rai Cinema e in collaborazione con Prime Video.


Il film di Roberto Andò che ha anche scritto la sceneggiatura insieme a Massimo Gaudioso e Ugo Chiti è ambientato nella Sicilia del 2020 e ha come protagonista niente meno che Luigi Pirandello. Lo scrittore e drammaturgo s’imbatte in un imprevisto che lo porta a incontrare due singolari figure di teatranti, Onofrio Principato e Sebastiano Vella, due dilettanti che stanno provando con gli attori della loro filodrammatica un nuovo spettacolo. L’incontro tra il geniale autore dei “Sei personaggi in cerca d’autore” e questa scalcinata compagnia amatoriale sarà foriero di molte sorprese.


Oltre a Toni Servillo nei panni di Luigi Pirandello, Salvo Ficarra e Valentino Picone in quelli di Onofrio Principato e Sebastiano Vella ci saranno anche Renato Carpentieri, Donatella Finocchiaro, Luigi Lo Cascio, Galatea Ranzi e Fausto Russo Alesi.


Queste le parole con cui il regista Andò ha commentato il film:

“Questo film nasce dall’intesa elettiva con Ficarra e Picone, due straordinari interpreti della comicità e dell’anima siciliana. Da molto tempo vagheggiavamo di fare un film insieme. Due anni fa, in pieno lockdown, ho ricevuto una loro telefonata in cui mi segnalavano che era arrivato il tempo di realizzare questo nostro sogno. Ed eccoci qui con questa fantasia intorno a Pirandello in cui la Sicilia diviene il grembo fecondo dell’immaginazione e del sogno, un luogo in cui il teatro e la vita confluiscono in un unico flusso che scorre indistinto. Insieme a loro ho coinvolto un amico prezioso, e straordinario attore, Toni Servillo, e altri grandi interpreti del nostro cinema”.