Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 28 febbraio 2021 - Aggiornato alle 02:07
Live
  • 23:45 | Festa della donna, regali
  • 06:58 | YouTube, novità per genitori e account dei figli minorenni
  • 02:07 | KIMI il nuovo film di Steven Soderbergh
  • 01:24 | La risposta di LeBron James a Zlatan Ibrahimovic
  • 00:52 | Marco Bellocchio e il film mancato di Steven Spielberg
  • 22:59 | Basket, Serie A: Brindisi fatica ma batte Trieste 81-74 e resta seconda
  • 22:28 | Basket, Serie A: la Dinamo Sassari ribalta Venezia e vince 96-88
  • 22:27 | Le canzoni preferite di Ibrahimovic nella speciale playlist di TIMMUSIC
  • 21:41 | Covid, Bertolaso: "Una dose di vaccino a tutti"
  • 21:32 | La riapertura di cinema e teatri nelle zone gialle
  • 21:29 | Basket, Serie A: la Virtus Bologna piega Varese 85-76 nell’anticipo
  • 19:55 | G20, Franco: si allargano disuguaglianze, invertire tendenza
  • 18:11 | Video ricetta brownies
  • 17:56 | Torta salata con funghi
  • 17:30 | Covid, in Italia altri 280 morti
  • 17:08 | Emma e Monica Guerritore all'Ariston per Achille Lauro
  • 17:00 | Operazione Risorgimento Digitale TIM: Cassetto fiscale e fascicolo previdenziale
  • 16:30 | Chi è Emily VanCamp: curiosità, carriera e fidanzato
  • 16:24 | Geochimica, i campi di studio della scienza ambientale
  • 16:14 | Camila Giorgi, vita privata e curiosità della tennista
Juve, Dybala non è ancora pronto a tornare Paulo Dybala - Credit: Nicolò Campo / IPA / Fotogramma
CALCIO 22 febbraio 2021

Juve, Dybala non è ancora pronto a tornare

di Giovanni Teolis

Il giocatore argentino ancora alle prese con un problema al ginocchio

Tempi ancora incerti per il rientro di Paulo Dybala, ormai assente dalla formazione della Juventus da 43 giorni, da quando si è infortunato contro il Sassuolo lo scorso 10 gennaio.

A certificare l’assenza dell’argentino è stato Andrea Pirlo in occasione della conferenza stampa alla vigilia della gara contro il Crotone. E le parole del tecnico bianconero non hanno offerto certezze neanche rispetto all'immediato futuro: «Paulo non sarà disponibile. Purtroppo invece di migliorare le cose rimangono uguali. Il dolore al ginocchio persiste quindi bisogna aspettare ancora qualche giorno».


Il rientro di Dybala (almeno in panchina) era previsto inizialmente per la gara di Champions League contro il Porto, poi tutto era stato fatto slittare alla gara di campionato contro il Crotone dove era previsto che giocasse uno spezzone di gara per cominciare a recuperare il ritmo partita. Ora un nuovo rinvio e con esso la necessità di un’altra pianificazione del suo rientro in squadra.


Il mancato rientro in campo ha rallentato in qualche modo anche la questione rinnovo del contratto: Juve e Dybala rimangono sulle proprie posizioni e con il passare dei mesi senza un accordo si va sempre più verso la cessione del giocatore argentino nel prossimo mercato estivo. Il contratto in scadenza nel 2022 obbligherà la Juve infatti a cercare un acquirente o qualcuno disposto a ragionare su un possibile scambio. In cima alla lista di Fabio Paratici, non è un mistero, c’è il Manchester United e un certo Paul Pogba.

I più visti

Leggi tutto su Intrattenimento