Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 ottobre 2020 - Aggiornato alle 02:00
Live
  • 23:27 | Le cinque varianti di coronavirus trovate in Italia
  • 23:09 | Covid, Francia: "In realtà siamo a 100mila casi al giorno"
  • 23:09 | Il pareggio tra Milan e Roma (3-3)
  • 22:58 | Milan-Roma 3-3, gol e spettacolo a San Siro
  • 20:21 | Conte: 'Shakthar forte, non si vince a Madrid per caso'
  • 20:15 | TIM Super WiFi: fibra sicura e WiFi certificato
  • 19:56 | Conte spinge i suoi: “Ora Lukaku e Lautaro devono vincere”
  • 19:39 | Chi è 24kGoldn, star della hit "Mood"
  • 19:18 | Juventus vs Barcellona pure sul mercato: piace Gravenberch
  • 19:14 | Le novità dell’app per dispositivi mobili di Youtube
  • 18:56 | “Per un pugno di dollari” diventa una serie tv
  • 18:53 | MotoGP 2020, le pagelle del GP del Teruel ad Aragon
  • 18:22 | Donnarumma: 'Sto bene, chi lotta contro il virus non molli'
  • 18:19 | Su WhatsApp ora si possono silenziare le chat “per sempre”
  • 18:15 | Ryan Reynolds vota per la prima volta negli USA
  • 17:55 | Grande Fratello Vip, tre nuovi ingressi nella Casa
  • 17:45 | Pesto alla genovese
  • 17:30 | Covid-19, Italia: diminuiscono i contagi (ma anche i test)
  • 16:22 | Bonucci, escluse lesioni ma la Champions è a rischio
  • 16:15 | Stati Uniti, come si elegge il presidente
“Mondocane”, cosa si sa del nuovo film di Alessandro Borghi Alessandro Borghi in una scena di "Mondocane"
CINEMA 23 settembre 2020

“Mondocane”, cosa si sa del nuovo film di Alessandro Borghi

di Giovanni Teolis

L’attore sarà protagonista del film del regista esordiente Alessandro Celli

Sono iniziate qualche giorno fa le riprese del nuovo atteso film con Alessandro Borghi.

Mondocane è il titolo della pellicola e sarà l’esordio in regia in un lungometraggio di Alessandro Celli. Data presunta di uscita: metà 2021. A produrre la pellicola un altro regista, Matteo Rovere. Nel cast ci sono anche Barbara Ronchi, Josafat Vagni e Ludovica Nasti, già vista recentemente nella serie televisiva de L’amica geniale .

La trama

In un futuro non molto lontano, Taranto è una città fantasma cinta dal filo spinato in cui nessuno, nemmeno la Polizia, si azzarda a entrare. Sono rimasti i più poveri che lottano per la sopravvivenza, mentre una gang criminale, le Formiche, capeggiate dal carismatico Testacalda (Alessandro Borghi), si contende il territorio con un’altra gang.


Due orfani tredicenni, cresciuti insieme, sognano di entrare in quella banda. Pietro, detto Mondocane per aver superato la prova d’accettazione nella gang, impone Christian al gruppo che lo deride chiamandolo Pisciasotto. Ma qualcosa si incrina nel loro equilibrio mettendo a rischio tutto quello in cui credono.

Primi commenti

In una recente intervista a Repubblica Borghi ha spiegato così il senso della sua partecipazione al film nel personaggio di Testacalda:

“Ho deciso di far parte di questo progetto perché volevo sentire di nuovo l’energia e la passione di un’opera prima. In questo momento della mia vita e della mia carriera, dopo il lockdown, ho capito un po’ di cose. E non sento più quel bisogno di dover piacere a tutti. Con un film come questo, impari ad affidarti agli altri e al loro istinto”.

Anche il regista Alessandro Celli, sempre a Repubblica, ha detto del film in lavorazione:

“Il nostro è un racconto di formazione ambientato in un futuro prossimo. I due protagonisti sono due quattordicenni che sono cresciuti in questa zona interdetta che è la vecchia Taranto. Il loro sogno? Avere una nuova casa”.

Leggi tutto su Intrattenimento