TimGate
header.weather.state

Oggi 06 agosto 2022 - Aggiornato alle 18:00

 /    /    /  È morto Joe Turkel, il famoso barman di 'Shining'
È morto Joe Turkel, il famoso barman di 'Shining'

LUTTO03 luglio 2022

È morto Joe Turkel, il famoso barman di 'Shining'

di Tommaso Passera

L'attore aveva 94 anni ed è ricordato anche per un ruolo iconico in 'Blade Runner'

È morto all'età di 94 anni l'attore Joe Turkel conosciuto dagli appassionati di cinema per essere stato il famoso barman Lloyd nel film Shining di Stanley Kubrick. Tra i crediti cinematografici di Turkel anche un altro film iconico, Blade Runner di Ridley Scott, in cui ha interpretato il creatore dei replicanti, il dottor Eldon Tyrell.


Turkel ha recitato con Kubrick anche nel primo film del grande regista, The Killing, ed era nel cast anche di Orizzonti di gloria nel ruolo del soldato Pierre Arnaud, film che l'attore successivamente definì come il più grande film mai realizzato. Si narra tra l'altro che Kubrick vide per la prima volta Turkel in un film di serie B e, come ricordato poi anche dall'attore in un'intervista, il regista lo volle poi con sé . 'il film era terribile, ma mi piacevi tu e quello che facevi e così mi dissi che prima o poi avrei dovuto assumere quel ragazzo' le parole che avrebbe confidato Kubrick a Turkel.


Nel celebre Shining nel ruolo del barman Lloyd Turkel pronuncia un totale di 96 parole in appena due scene, ma il suo ruolo diventa presto immortale. Ricordata da tutti in quese ore poi la scena in cui versa un bourbon a Jack Torrance (Jack Nicholson) che poi gli dice 'Mi piaci Lloyd, mi sei sempre piaciuto. Sei sempre stato il migliore di tutti. Il miglior maledetto barista da Timbuctoo a Portland, nel Maine - Portland, nell'Oregon, se è per questo'.


La sua ultima apparizione cinematografica avvenne nel 1990 in The Dark Side of the Moon e riprese il ruolo di Tyrell di Blade Runner, solo con la voce, per un videogioco ispirato al film del 1997.


Secondo Variety, prima di morire l'attore ha completato un libro di memorie intitolato The Misery Of Success (L'infelicità del successo), che la famiglia intende pubblicare nel corso dell'anno.