Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 28 luglio 2021 - Aggiornato alle 01:00
Live
  • 00:52 | Perché è importante il pre-vertice sui sistemi alimentari di Roma
  • 17:16 | Il nuovo progetto della Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia
  • 17:15 | Covid, i dati del 27 luglio: aumentano contagi e ricoveri
  • 17:04 | L’esplosione a Leverkusen, in Germania
  • 16:32 | La medaglia di bronzo della spada femminile a squadre
  • 14:35 | Camila Giorgi non si ferma più: è ai quarti di finale!
  • 14:14 | Covid, così aumenta il rischio per i non vaccinati
  • 13:55 | In che senso le due Coree hanno ripreso a parlarsi
  • 13:41 | Scuola, l'obbligo vaccinale è sempre più verosimile
  • 13:04 | Ancora un successo per le azzurre del volley
  • 11:49 | Lazio, c’è l’autocandidatura di Shaqiri
  • 11:30 | La concorrenza nei servizi pubblici: ancora una riforma del governo Draghi
  • 11:13 | Caos Tunisia, il presidente Saied: 'Questo non è colpo di Stato'
  • 10:15 | Pallanuoto, grande rimonta del Settebello con la Grecia
  • 10:09 | Pellegrini nella storia: quinta finale olimpica come Phelps
  • 10:03 | Naomi Osaka perde a sorpresa, eliminata dalle Olimpiadi
  • 01:00 | I vaccini obbligatori per i docenti e le altre notizie sulle prime pagine
  • 22:10 | Aperta la Bourse de Commerce - Collection François Pinault a Parigi
  • 20:02 | Tunisia, il Parlamento: le decisioni del presidente sono 'nulle'
  • 18:43 | Scherma: chi è Daniele Garozzo, medaglia d’argento nel fioretto
Nomadland, il film con Frances McDormand a Venezia - Credit: Twitter
MOSTRA DEL CINEMA 12 settembre 2020

Nomadland, il film con Frances McDormand a Venezia

di Gianluca Cedolin

Lo spaccato di un'America che vive on the road, diretto da Chloe Zhao

Tra gli ultimi film presentati in concorso alla 77esima Mostra del cinema di Venezia, ma tra i primi in lizza per il Leone d'oro, Nomadland di Chloe Zhao racconta la storia di Fern, una donna nomade interpretata dalla straordinaria e intensa Frances McDormand.

Dopo aver vissuto per anni a Empire, nelle campagne del Nevada, la chiusura della principale azienda, e quindi in sostanza della cittadina, e il desiderio di superare la morte del marito (nativo di Empire e scomparsi anni prima) spingono Fern a caricare i suoi bagagli in un furgone e a partire on the road.

 

Gira l'America rurale tra lavori a corto termine e incontri profondi, di quelli che ti segnano dentro, con dei veri nomadi, visto che a parte McDormand e David Strathairn, gli attori del film sono tutti non professionisti. Quasi tutti viaggiatori per scelta, che si ritrovano per condividere le loro esperienze intorno a un fuoco e si accontentano di vivere con pochi comfort, a contatto con la natura e senza limiti: hanno scelto di mettersi sulla strada per ribellarsi alle costrizioni sociali e soprattutto a un presente troppo pregno di diseguaglianze.

 

Ancora una volta McDormand, diretta benissimo da Chloe Zhao (cinese di nascita, americana di adozione), affronta temi attuali con una ricchezza e uno spessore eccezionali, accompagnata dalla colonna sonora di Allevi, stupenda ma quasi ridondante a volte, troppo cinematografica in un film vero, crudo, fatto di persone e situazioni vere, che fa riflettere sulla nostra condizione, sui limiti e le sproporzioni della nostra organizzazione sociale. Un bellissimo ritratto dell'America on the road, anticonvenzionale, rappresentativo di una tendenza, quella del nomadismo, per certi versi in aumento. Una storia umana, di persone capaci di risollevarsi e aiutarsi a vicenda.

 

Leggi anche: Quo vadis, Aida? Il massacro di Srebrenica raccontato da una donna

Pieces of a woman, tra i candidati al Leone d'oro

I più visti

Leggi tutto su Intrattenimento