Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 16 gennaio 2021 - Aggiornato alle 06:00
Live
  • 00:21 | Bong Joon Ho presidente di Giuria alla Mostra di Venezia
  • 23:36 | Irama e la sorpresa a "C'è Posta per Te"
  • 23:25 | I vent'anni di Wikipedia, ultima ‘culla’ del libero sapere
  • 22:46 | La Lazio demolisce la Roma: 3-0 nel derby
  • 22:18 | Anche per Ricciardi serve un lockdown di 2-3 settimane
  • 22:08 | Covid, Pfizer ridurrà la consegna dei suoi vaccini in Eu
  • 21:45 | MotoGP: come sta andando il recupero di Marc Marquez
  • 21:33 | Crisi di governo, cosa succederà nei prossimi giorni
  • 21:15 | Biden ha creato un nuovo account Twitter per quando sarà presidente
  • 20:45 | MotoGP 2021: le nuove date dei test invernali a Losail (Qatar)
  • 19:01 | Arek Milik vicinissimo all’Olympique Marsiglia
  • 18:55 | Meghan Markle furiosa per il libro della sorellastra
  • 18:00 | Inizia da Parma l'avventura della Nazionale per i Mondiali
  • 17:30 | Covid, in Italia ancora 477 morti
  • 17:24 | L’Italia inizierà a Parma la rincorsa al Mondiale 2022
  • 17:10 | L'arte e lo spettacolo ripartono anche grazie a "Rainbow Free Day"
  • 16:59 | “Friends”, Chris Rock sarebbe dovuto essere uno dei sei
  • 16:57 | LG e Gen.G insieme per sviluppare il mercato degli Esport
  • 16:43 | Morata: ' Con Cristiano Ronaldo ci capiamo al volo'
  • 15:45 | Jordan e la foto con la nuova fidanzata
Oscar 2021, Netflix a caccia del record Una scena di "Il processo ai Chicago 7"
CINEMA 24 novembre 2020

Oscar 2021, Netflix a caccia del record

di Giovanni Teolis

Il colosso dello streaming potrebbe fare cadere un primato che resiste dal 1937

Nella prossima cerimonia degli Oscar, in programma ad aprile 2021, Netflix potrebbe farla da padrona e battere un record che resiste da ben 85 anni.

Il colosso dello streaming può infatti diventare lo studio cinematografico a raccogliere il maggior numero di nomination in una singola edizione nella categoria miglior film. Record al momento detenuto dalla Metro-Goldwyn-Mayer nell’edizione 1937 quando i suoi film in corsa per la statuetta più ambita erano cinque su dieci in gara. Nel 2021, per un cambio di regolamento avvenuto nel 2011, i film per l’ambita statuetta potrebbero essere otto o nove.


In un anno particolare, in cui tanti studios non hanno rilasciato tutti i loro film, Netflix si è distinto sia per la prolificità dei contenuti sia per la grande qualità. Da qui anche la speranza di poter  finalmente vincere l'agognata statuetta per il miglior film soltanto sfiorata negli anni scorsi con The Irishman di Martin Scorsese e Roma di Alfonso Cuaron.


In base alle recensioni raccolte in questi mesi sembra pressoché certa la presenza nella categoria principe, miglior film appunto, sia per Mank, il nuovo lavoro del regista  David Fincher, sia per The Trial of the Chicago 7 di Aaron Sorkin. Anche Ma Rainey's Black Bottom di George C. Wolfe viene indicato come potenziale vincitore, ma la pellicola (ancora inedita) è particolarmente chiacchiera per le categorie attoriali grazie alle prove superbe del compianto Chadwick Boseman e di Viola Davis.


Altro film Netflix che potrebbe entrare nella rosa è Da 5 Bloods di Spike Lee; quel che è certo è che la pellicola vede l’attore Delroy Lindo (e anche Boseman) come grande favorito per la statuetta di miglior attore non protagonista. Questo però è anche l’anno del ritorno di George Clooney, un beniamino dell’Academy: non è da escludere quindi che anche lui possa strappare una nomination con il suo The Midnight Sky. Il film sarà reso disponibile a breve.


Altri pezzi forti del catalogo Netflix sono The Life Ahead dove giganteggia una certa Sophia Loren e The White Tiger con Priyanka Chopra Jonas, ma hanno raccolto ottime critiche anche  I'm Thinking of Ending Things di Charlie Kaufman e The 40-Year-Older Version di Radha Blank.


Un ulteriore record da battere, seppur decisamente difficile, è quello detenuto invece della Paramount capace nel 1974, per la prima volta nella storia, di avere per sé un’intera categoria, i costumi, con soli suoi film: vinse The Great Gatsby davanti a Chinatown, Daisy Miller, Il Padrino Parte II e Assassinio sull'Orient Express.

 

I più visti

Leggi tutto su Intrattenimento