Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Per Conoscere
    • Ricette
    • Sport
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 20 giugno 2021 - Aggiornato alle 07:00
Live
  • 22:05 | Basket, ad Amburgo l’Italia stende anche la Repubblica Ceca 83-71
  • 21:05 | Ewan McGregor e il film sulla scalata dell’Everest
  • 20:38 | Matteo Berrettini è in finale sull’erba del Queen’s
  • 19:09 | Covid: quanti sono i morti, regione per regione
  • 19:03 | MotoGP 2021, Germania: Rossi 'vede nero' per la gara e il 2022
  • 19:02 | Chi vuole, potrà avere la seconda dose di AstraZeneca
  • 18:57 | Verstappen in pole in Francia davanti a Hamilton
  • 17:30 | In Italia 1.197 nuovi positivi su 250mila tamponi. 28 i morti
  • 17:24 | Covid, come ottenere il Green pass sull’app Immuni
  • 17:01 | Iran, il nuovo presidente è l'ultraconservatore Raisi
  • 15:59 | MotoGP 2021, Germania: Zarco centra la pole position al Sachsenring
  • 15:45 | La nuova fondazione di Kate Middleton
  • 15:27 | Il Museo Etnografico di Sassari diventa un atelier
  • 14:13 | Edoardo e Sophie di Wessex festeggiano 22 anni di matrimonio
  • 13:15 | Litosfera: com'è fatta la Terra
  • 12:15 | Filetto di salmone al forno con patate
  • 12:15 | Estate 2021: le soluzioni preferite dagli italiani
  • 12:07 | Ibrahimovic operato al ginocchio
  • 11:56 | Mancini pensa a un po’ di turnover per il Galles
  • 11:45 | Chi è Florin Vitan, tiktoker che sogna di fare l'attore
Robert De Niro e il ruolo più difficile della sua carriera Robert De Niro - Credit: MUNAWAR HOSAIN / IPA / Fotogramma
CINEMA 5 dicembre 2019

Robert De Niro e il ruolo più difficile della sua carriera

di Giovanni Teolis

L'attore è reduce da una grande interpretazione in The Irishman

È stato un grande anno per Robert De Niro: prima un ruolo nel fortunato Joker, poi nel capolavoro di Martin Scorsese The Irishman.

Un anno che potrebbe anche portare il grande attore a un terzo Oscar dopo quelli vinti per Il Padrino II e per Toro Scatenato.


Intervenendo a un incontro organizzato dalla rivista The Hollywood Reporter, e ripercorrendo la sua carriera, De Niro ha svelato quale secondo lui è stato il ruolo più difficile da interpretare nella sua carriera. Nessun dubbio a riguardo: il pugile professionista e campione del mondo dei pesi medi Jake LaMotta di Toro Scatenato. Una risposta motivata chiaramente dal grande lavoro di preparazione fisica fatto; per quella parte infatti De Niro ingrassò prima 30 kg per poter vestire i panni del campione al termine della carriera e poi dimagrì fino a scolpire il proprio fisico come un vero pugile professionista.


De Niro parlando di quel personaggio ha ricordato che fu proprio l'aspetto fisico di LaMotta ad affascinarlo tanto da fargli pensare di realizzare un film su di lui. L'attore ha infatti raccontato di averlo visto per strada a New York e di aver notato subito quanto fosse sovrappeso: “Ho pensato: ‘Gesù, guarda cosa gli è successo’. E poi ho pensato che proprio quella differenza tra l’essere fuori forma e l’essere stato un pugile fosse interessante". Infine De Niro ha ricordato come sia stato lui, dopo aver letto le memorie di La Motta, a proporre a Scorsese di realizzare il film dicendogli: "Il libro non è una grande letteratura, ma ha molto cuore".


LEGGI ANCHE: I cattivi di Batman all'attacco della Marvel

 

I più visti

Leggi tutto su Intrattenimento