TimGate
header.weather.state

Oggi 29 settembre 2022 - Aggiornato alle 12:15

 /    /    /  Sylvester Stallone contro lo spinoff 'Drago': ecco perché
Sylvester Stallone contro lo spinoff 'Drago': ecco perché

Sylvester Stallone- Credit: SMXRF/Starmaxinc.com / IPA / Fotogramma

POLEMICA02 agosto 2022

Sylvester Stallone contro lo spinoff 'Drago': ecco perché

di Tommaso Passera

Dure parole dell'attore su Instagram contro il progetto annunciato solo qualche giorno fa

L'annuncio della prossima realizzazione di Drago, un nuovo spinoff di Rocky, non è andato affatto giù a Sylvester Stallone. L'attore infatti non ha fatto nulla per nascondere la sua rabbia per il progetto e sui social ha commentato così la notizia:

'Un altro strazio... L’ho appena scoperto... Ancora una volta, questo patetico produttore di 94 anni e i suoi stupidi e inutili figli avvoltoi, Charles e David, stanno ancora spolpando le ossa di un altro meraviglioso personaggio che ho creato senza nemmeno dirmelo. Mi scuso con i fan, non ho mai voluto che i personaggi di Rocky fossero sfruttati da questi parassiti'.

Il riferimento finale delle parole di Stallone, neanche troppo velato, è per il produttore della saga Irwin Winkler, unico titolare dei diritti sia di Rocky che dell'altro spin off Creed (8 film in totale per un totale di 3 miliardi di dollari). Stallone non ha alcun diritto sul copyright della saga, motivo per cui proprio nei giorni scorsi aveva anche chiesto (sempre con un post sui social poi cancellato) di riavere i suoi diritti: 'vorrei davvero [avere] almeno un po' di quello che resta dei miei diritti, prima di passarlo solo ai tuoi figli - credo che questo sarebbe un gesto giusto da parte di questo signore di 93 anni? È un argomento doloroso che mi rode l'anima perché volevo lasciare qualcosa di Rocky ai miei figli'.


Stallone nel duro post di critica contro lo spinoff Drago è sembrato risentito anche nei confronti di Dolph Lundgren, l'attore svedese che ha interpretato Ivan Drago nel film del 1984. Quel testo infatti si chiudeva così: 

'E comunque, una volta non avevo che rispetto per Dolph, ma non mi hai MAI detto cosa stava succedendo alle mie spalle, al personaggio che io ho creato per lui!!! I VERI AMICI valgono più dell'oro'.

Nelle scorse ore Lundgren si è subito affrettato a pubblicare un post su Instagram nel tentativo di rasserenare il clima e lo stesso Stallone. Queste le sue parole: 

'Solo per mettere le cose in chiaro su un possibile spin-off di Drago. Non c’è una sceneggiatura approvata, non ci sono accordi in essere, il film non ha un regista e, personalmente, avevo l’impressione che il mio amico Sly Stallone fosse coinvolto come produttore se non addirittura come attore'.