TimGate
header.weather.state

Oggi 30 settembre 2022 - Aggiornato alle 11:00

 /    /    /  Addio a Lamont Dozier, star del soul
Addio a Lamont Dozier, star del soul

- Credit: Dennis Van Tine/MediaPunch/IPA/32515460

Lutto nella musica09 agosto 2022

Addio a Lamont Dozier, star del soul

di Cristina Locuratolo

Muore, a 81 anni, l'autore di 'Two Hearts'

Lamont Dozier, compositore e produttore originario di Detroit, autore di molti brani di successo dell'etichetta discografica Motown Records, è morto all'età di 81 anni.

Secondo una dichiarazione rilasciata dalla famiglia della star, Dozier si è spento serenamente, l'8 agosto, nella sua casa nei pressi di Scottsdale, in Arizona. La causa della morte non è stata ancora determinata.

Classe 1941, Dozier ha lavorato, principalmente negli anni '60, con Eddie e Brian Holland, firmando pezzi d'autore per artisti come Supremes ('Baby Love'), Martha & the Vandellas ('Nowhere to Run'), Four Tops ('Loco in Acapulco'), Marvin Gaye ('How Sweet It Is to Be Loved by You'), i Miracles e gli Isley Brothers.

Il trio Holland-Dozier si è distinto anche tra colleghi illustri come Stevie Wonder, Smokey Robinson e Barrett Strong; dal 1963 al 1967, i tre autori hanno creato più di 25 hit e padroneggiato la scena musicale del rhythm and blues dell'epoca.

Il musicista è considerato una vera e propria leggenda del soul, è stato co-autore di grandi successi come 'Where Did Our Love Go' e 'Stop! In The Name of Love'. Negli anni '70 ha  abbandonato la storica Motown Records per intraprendere una carriera da solista, collaborando con nomi celebri della musica come Phil Collins. Con quest'ultimo ha scritto la colonna sonora del film 'Buster', dal titolo 'Two Hearts' grazie a cui ha vinto un Golden Globe, nel 1989, e ha meritato una nomination agli Oscar.

Da solista, l'artista ha scritto la hit 'Trying to Hold on to My Woman', ha prodotto con Aretha Franklin l'album 'Sweet Passion' e ha lavorato con Eric Clapton e Hucknall.

Insieme ai fratelli Holland, Dozier è stato inserito nella 'Songwriters Hall of Fame' nel 1988 e nella 'Rock and Roll Hall of Fame' nel 1990.