TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 15:08

 /    /    /  Ben Harper, migliaia di spettatori a Brescia
Ben Harper, migliaia di spettatori a Brescia

Ben Harper- Credit: IPA/15714670

Concerti d'autore12 agosto 2022

Ben Harper, migliaia di spettatori a Brescia

di Cristina Locuratolo

Un live intenso sulle note di 'Bloodline Mainteinance'

Ben Harper, è tornato con uno spettacolare concerto in Italia, in occasione della 30esima edizione della Festa di Radio Onda Urto. Il musicista californiano ha intrattenuto migliaia di spettatori sul palco del Gatto Nero, con gli Innocent Criminals, dando vita a un live intenso (previsto inizialmente nel 2020 e poi sospeso a causa della pandemia).

Lo show ha aperto i battenti alle 20.30 con i 'Safari Station', band rock blues del bresciano Andrea Van Cleef con Diego Potron, seguiti da 'Il Muro del Canto', gruppo folk rock romano che ha presentato l'album 'Maestrale'.

Cinque anni fa, Harper si era esibito al Vittoriale di Gardone Riviera, in occasione del 'Festival 'Tener-A-Mente' e quest'anno è tornato in territorio bresciano, per promuovere il suo ultimo lavoro 'Bloodline Mainteinance' (uscito lo scorso 22 luglio), nella seconda tappa italiana del suo tour mondiale.

Harper ha inaugurato l'attesissimo live, intonando a cappella 'Below Sea Level', brano d'apertura del nuovo disco, ispirato alla scomparsa di Juan Nelson, membro degli 'Innocent Criminals'. Per la realizzazione di 'Bloodline Mainteinance', l'artista ha composto, suonato e inciso tutti i brani, quasi interamente da solo. Chitarra, batteria, basso e un vasto assortimento di percussioni.

Diciassettesimo disco per il pluripremiato musicista, vincitore di 3 Grammy Award (senza contare le numerose nomination); in questo album così profondamente personale, si riconosce l''impronta sonora' di Harper, la chitarra lap steel, resa più potente dall'amplificatore Dumble.

In brani come 'We need to talk about', il rocker affronta la questione afroamericana, parlando del movimento 'Black Lives Matter':

'Quando stai lavorando a una canzone e ti senti sull’orlo di un atto pericoloso, è proprio in quel momento che l’arte si sublima. - ha dichiarato Harper al 'Rolling Stone' -. Ci ho lavorato davvero tantissimo, fino a piangere per ore. Volevo sottolineare la correlazione tra la schiavitù e le istanze portate avanti dal movimento 'Black Lives Matter', e ribadire i motivi che rendono necessario ribadire che le vite dei neri contano'.