Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 26 febbraio 2021 - Aggiornato alle 08:28
Live
  • 07:14 | Su Word e OneNote ora si possono incorporare i pin di Pinterest
  • 06:49 | Eurolega: vendetta russa per l’Olimpia, Milano batte il Khimki 84-74
  • 23:55 | Che cos’è TIMFin
  • 20:22 | In Valle d’Aosta una mostra completa sui Macchiaioli
  • 20:03 | Lady Gaga a Roma per il film su Gucci
  • 20:03 | Google Password Checkup disponibile per dispositivi meno recenti
  • 19:41 | I titoli reali del secondogenito di Harry e Meghan
  • 19:29 | In quarantena George Clooney lavava i piatti
  • 19:04 | Il Volo tornerà al Festival per un tributo a Ennio Morricone
  • 18:45 | Le tracce di varianti del virus nelle acque di scarico italiane
  • 18:44 | “The Killer”, il nuovo progetto di David Fincher
  • 18:26 | Ibrahimovic all’UEFA: “Ho zlatanizzato Pioli”
  • 18:04 | Covid, Gimbe: i contagi sono aumentati del 10% in 7 giorni
  • 17:35 | I BTS hanno cantato "Fix You" dei Coldplay per MTV Unplugged
  • 17:30 | Covid, in Italia altri 308 morti
  • 17:30 | Covid, Covax: l’iniziativa per un vaccino equo
  • 17:29 | Ashleigh Barty, infortunio e altra eliminazione
  • 17:15 | Moderna al lavoro su un vaccino contro la variante sudafricana
  • 17:00 | Da uno spin-off del Politecnico di Milano la prima mascherina IoT
  • 16:49 | Il libro “Otto montagne” diventa un film
Canzoni scuola romana TIMMUSIC Le canzoni della scuola romana - Credit: TIM
LA SCUOLA ROMANA 22 febbraio 2021

La playlist di TIMMUSIC con le canzoni che hanno fatto la storia capitolina

di Silvia Marchetti

De Gregori, Fabi, Silvestri, Gazzè, Tiromancino, Coez, Carl Brave, I Cani e...

Dopo aver scoperto i capolavori dei più grandi artisti della scena musicale milanese, TIMMUSIC continua il suo viaggio nella storia delle sette note con una nuova playlist della serie "Nomi, Suoni, Città": questa settimana tocca alla meravigliosa scuola romana, ricca di album che hanno saputo conquistare il cuore di tutti gli italiani.

Eccoli.

 

>>>ASCOLTA LA SCUOLA ROMANA SU TIMMUSIC!

 

La playlist di TIMMUSIC dedicata alla scuola romana regala subito una forte emozione, andando a ripescare uno dei dischi simbolo della tradizione musicale capitolina e gemma di tutto il cantautorato italiano. Si tratta di Rimmel, il progetto più importante di Francesco De Gregori. Uscito nel 1975, questo album ha venduto oltre 500mila copie e mostra la migliore vena compositiva del Principe, con brani come Pablo, Buonanotte fiorellino e la stessa titletrack. 

 

Rimmel è nato ai tempi del Folkstudio, isola felice per i giovani cantautori, cabarettisti e pittori degli anni Settanta che, proprio lì, si esibivano davanti a un pubblico ristretto, all'interno di uno spazio denominato Palcoscenico Aperto. Un palco che ha visto nascere ed esplodere il talento di tanti grandi nomi della cosidetta "scuola romana": dallo stesso De Gregori all'amico Antonello Venditti, da Mimmo Locasciulli a Riccardo Cocciante. Un luogo magico, che aveva ammaliato anche il poeta del rock americano, Bob Dylan. 

 

Tra le canzoni che hanno fatto la storia capitolina, spiccano anche pezzi tratti da Il Dado, il terzo album di Daniele Silvestri, pubblicato nel 1996. Silvestri è uno di quei pochi artisti che mette d’accordo il mondo cosiddetto mainstream e quello underground, e che è in grado di mantenere sempre e comunque questa sua unicità grazie alla capacità che ha di raccontare le storie di vita quotidiana.

 

Un percorso simile lo hanno fatto altri artisti romani della sua generazione: Max Gazzè e Niccolo Fabi. TIMMUSIC ci fa riascoltare L'uomo più furbo e Il timido ubriaco, due tracce dell'album del 2000 Max Gazzè, così come Lasciarsi un giorno a Roma, cantata e suonata da un ispiratissimo Niccolò Fabi (brano con il quale ha partecipato al Festival di Sanremo 1998).

 

Fabi, Silevstri e Gazzè hanno condiviso un tratto di strada, realizzando un album di grande successo (Il Padrone della festa) e un tour sold out in tutta Italia, per poi tornare alle rispettive carriere soliste. Ma gli incontri speciali e le collaborazioni tra i tre amici ed esponenti della scuola romana sono stati e continuano ad essere sempre molto fertili e di forte impatto. Tutti conoscono a memoria Vento d'estate, il duetto tra Max e Niccolò che ha conquistato le classifiche nel 1998 e che continua a essere un grande classico della musica italiana. 

 

C'è poi il capitolo Tiromancino e Riccardo Sinigallia. Dopo il mitico Folkstudio negli anni Sessanta e Settanta con Venditti e De Gregori, e il Locale negli anni Novanta con Fabi, Silvestri e Gazzè, la scuola romana dei cantautori ha avviato una sua "terza fase" e trovato un altro spazio, con protagonista proprio il gruppo di Federico Zampaglione e del paroliere Sinigallia. La descrizione di un attimo (2000) è probabilmente l'album più bello e poetico della band, trascinato dall'omonimo singolo e da Due destini. Di Sinigallia solista, invece, TIMMUSIC ha scelto il progetto Ciao Cuore del 2018, un disco dal piglio cinematografico, particolarmente intenso e malinconico in tracce come Dudù, e che va spesso a ripescare negli annali battistiani.

 

La playlist continua il suo viaggio nella storia musicale della Capitale con la nuova generazione di cantautori e artisti romani: c'è Coez con Non erano fiori (il disco di Siamo morti insieme) e c'è anche Carl Brave con Franco126 (qui insieme nel disco Polaroid 2.0). Come accaduto a Gazzè Fabi e Silvestri, anche questi tre artisti hanno unito spesso le loro forze e prodotto brani di successo. 

 

Nel 2016 Carl Brave e Franco126 hanno cominciato a pubblicare le loro canzoni su YouTube, da Solo guai, primo singolo di quello che sarà poi il progetto ufficiale, a Pellaria. L'attività del duo è culminata con la pubblicazione dell'album di debutto Polaroid. Coez li ha raggiunti per confezionare la hit Barceloneta nel 2017, nata durante l'esperienza del rapper al Festival spagnolo Primavera Sound.

 

Tra le altre "nuove leve" della scuola musicale romana, e che si è fatto conoscere grazie al web e a YouTube, TIMMUSIC inserisce I Cani, progetto del cantautore e produttore Niccolò Contessa: Il sorprendente album d'esordio de I Cani (2011) contiene "canzoni piene di oggetti, marche, tic, personaggi" e mette in evidenza non solo la grande capacità di scrittura di Contessa, ma anche le sue doti vocali, oltre a uno stile sempre originale e divertente.

 

Chiudiamo con i Cor Veleno, gruppo hardcore hip hop fondato dal produttore DJ Squarta e dai rapper Grandi Numeri e dal compianto Primo Brown. Con le rime del loro primo disco, Rock 'n' Roll, hanno infiammato le serate romane fino a sbarcare sul palco dei più grandi festival europei. 

 

 

 

 

 

 

 

I più visti

Leggi tutto su Intrattenimento