Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 06 marzo 2021 - Aggiornato alle 11:43
Live
  • 11:00 | Colla di pesce fatta in casa, la ricetta
  • 10:43 | Google rilascerà una nuova versione di Chrome ogni quattro settimane
  • 10:20 | Basket, Serie A 2020/2021: il programma della ventunesima giornata
  • 10:00 | Budino ai semi di chia
  • 09:38 | TIM e Caritas insieme per l’ambiente e per il sociale
  • 06:00 | Rassegna stampa: il Papa in Iraq, le misure anti-Covid in Italia
  • 23:55 | Le pagelle della quarta serata di Sanremo 2021
  • 23:50 | Fallo di mano: ecco come cambia la regola
  • 23:33 | Di cosa parla il film che ha vinto il Festival di Berlino
  • 21:57 | Eurolega: Olimpia Milano corsara a Kaunas, Zalgiris piegato 64-69
  • 20:16 | 20 giga al mese più streaming illimitato su 50 milioni di canzoni
  • 18:30 | "La coppia quasi perfetta", la serie Netflix dedicata all'anima gemella
  • 18:30 | Covid, in Italia altri 24mila positivi
  • 18:23 | Il Museo del Novecento si rinnova con opere inedite
  • 17:51 | Covid, la situazione in Italia continua a peggiorare
  • 17:34 | Covid, cosa cambia per le zone in "arancione scuro"
  • 17:17 | Covid, così la variante brasiliana reinfetta i guariti
  • 16:16 | A Venezia una retrospettiva del fotografo Mario De Biasi
  • 16:15 | Martina Attanasio, biografia della giovane attrice
  • 16:08 | Chiara Nasti: altezza, età e fidanzato della influencer
Ennio Morricone Ennio Morricone - Concerto Villa Reale di Monza 2007 - Credit: Flavio Della Muzia/Fotogramma
MUSICA E CINEMA 6 luglio 2020

Ennio Morricone, un ritratto del grande maestro premio Oscar

di Silvia Marchetti

Si è spento a 91 anni. Sue le colonne sonore più belle del cinema italiano e mondiale

La musica, il cinema e la cultura in generale hanno perso uno degli artisti più importanti e ispirati che la storia abbia mai avuto. Il grande Ennio Morricone è morto infatti alle prime luci dell'alba del 6 luglio in una clinica romana, per le conseguenze di una brutta caduta e gravi problemi respiratori.

Lo ricordiamo ripercorrendo la sua lunghissima e fortunata carriera, tra passione e genialità.

 

LEGGI ANCHE: Ennio Morricone, 5 film e 5 colonne sonore indimenticabili

 

Una vita per la musica

Maestro, compositore, direttore d'orchestra, autore, arrangiatore, in una sola parola, musicista. Musicista vero. Sì, perchè Ennio Morricone ha dedicato tutta la sua esistenza alle sette note, realizzando la colonna sonora della vita di ciascuno di noi. Ci ha fatto commuovere, sognare, talvolta spaventare o divertire. Le sue composizioni toccano l'anima di chi le ascolta, e così sarà in eterno. Perchè la musica, si sa, è immortale.

 

Il lato "pop" di Morricone

Ennio Morricone aveva cominciato prestissimo a "giocare" con gli strumenti e i suoni. Nato a Roma il 10 novembre 1928, si era diplomato al Conservatorio di Santa Cecilia in tromba, composizione, strumentazione, direzione di banda e musica corale. Maestro d'orchestra, componente del gruppo sperimentale Nuova Consonanza, aveva debuttato nel cinema con il film di Luciano Salce Il federale (nel 1961), per poi dedicarsi all'arrangiamento delle canzoni "leggere" più amate degli anni Sessanta: c'è il suo tocco nella gran parte dei successi di Gianni Morandi, ma anche in Se telefonando di Mina, Abbronzatissima di Edoardo Vianello, Il mondo di Jimmy Fontana, Pel di carota di Rita Pavone, solo per citarne alcune.

 

Centinaia di colonne sonore

Il successo mondiale lo aveva raggiunto però grazie al cinema e alle splendide colonne sonore che hanno accompagnato imprese di leggendari pistolieri (su tutti, Per un pugno di dollariC'era una volta in America), amori tormentati, sogni di fanciulli di provincia e avventure tragicomiche. Sue le note che hanno impreziosito i film di Sergio Leone e Duccio Tessari, che hanno seguito i protagonisti de I pugni in tasca (Marco Bellocchio, 1965), i sanguinosi scontri de La battaglia di Algeri (Gillo Pontecorvo, 1966) o il vagabondare di Totò in Uccellacci e uccellini (Pier Paolo Pasolini, 1966).

 

Morricone amava tutta la musica, non faceva mai distinzioni di genere, così come non si tirava indietro quando c'era da lavorare con giovani registi e musicisti esordienti, magari a un film o a un disco. Il maestro e compositore romano era un innovatore, sempre entusiasta, capace di inventare nuove tecniche rivoluzionarie, come l'uso dei suoni della natura nelle sue opere, trasformando sensazioni, immagini e pensieri in musica. 

 

Dopo aver formato con Sergio Leone un fortunato sodalizio artistico (avevano frequentato le scuole elementari assieme ma si erano ritrovati solo anni dopo), erano arrivate le collaborazioni con Giuseppe Tornatore (Nuovo cinema Paradiso), Roland Joffe (Mission, 1986) e Brian De Palma (Gli intoccabili, 1989), fino a quella con Quentin Tarantino, uno dei suoi fan più accaniti.

 

I due Oscar e gli altri premi

E proprio con Tarantino, a Hollywood, Morricone aveva composto la colonna sonora del film The hateful Eight, opera che gli aveva permesso di conquistare il Golden Globe e, soprattutto, l'Oscar nel 2016, nove anni dopo quello alla carriera e svariate nomination. Ma i premi collezionati dal maestro sono tantissimi: oltre alle due magiche statuette, in bacheca ci sono tre Grammy Award, tre Golden Globe, sei Bafta, dieci David di Donatello, undici Nastri d'argento, due European Film Awards, un Leone d'Oro alla carriera e un Polar Music Prize.

 

Ha venduto più di 70 milioni di dischi e composto per più di 500 titoli. Ha continuato a scrivere per il cinema e a dirigere fino a pochi mesi fa. Ed è uscito di scena "alla sua maniera", con grande riservatezza, umiltà, eleganza, e tanto amore, soprattutto per l'adorata moglie Maria Travia, insieme dal 1956 fino all'ultimo istante.

 

"Io, Ennio Morricone, sono morto". Inizia così il necrologio che lui stesso ha scritto e che verrà pubblicato su tutti i giornali. 

 

>>>LA MUSICA DEL GRANDE ENNIO MORRICONE



 

I più visti

Leggi tutto su Intrattenimento